Close

SAGGISTICA

Venerdì 6 ore 16 Sala 3 Giardino
ETS
Il dolore illegittimo. Un’etnografia della sindrome fibromialgica di Chiara Moretti. Con l’autrice saranno presenti Carmela Morabito e Chiara Quagliariello.

Venerdì 6 ore 17 Sala 1 Simonetta Tosi
HERALD EDITORE – COLLANA LE GINESTRE
Prostituzione. Confronti e dibattiti nel femminismo, aa. vv. In presentazione Gina Di Francesco, Irene Giacobbe, Edda Billi

Sabato 7 ore 17 Sala 5 UDI
NOVA DELPHI
Clarice Lispector. Corpi disciplinati, corpi (di)sobbedienti di Luigia Di Crescenzio. Con l’autrice intervengono Igiaba Scego, scrittrice, e Sofia Andrade, Università degli Studi Roma Tre

Sabato 7 ore 17/19 Sala Carla Lonzi
Focus: Ma che streghe siamo noi? Con Tiziana Triana, Federica Fabbiani, Paola Bono, Guliana Misserville, Maria Grazia Anatra.

Sabato 7 ore 17 Sala 1 Simonetta Tosi
FRANCOANGELI
Per una clinica della gentilezza di Maria Laura Vittori. In presentazione con l’autrice intervengono Simona De Simone e Maria Vittoria Vittori

Sabato 7 ore 19 sala 1 Simonetta Tosi
MORETTI E VITALI
La carta coperta. L’inconscio nelle pratiche femministe a cura di Chiara Zamboni. Scritti di Chiara Zamboni, Ida Dominijanni, Cristina Faccincani, Lia Cigarini, Manuela Fraire, Antonella Moscati, Annarosa Buttarelli, Riccardo Fanciullacci Wanda Tommasi. Intervengono: Chiara Zamboni, Annarosa Buttarelli, Manuela Fraire, Viola Lo Moro e Ida Dominijanni

Domenica 8 ore 11 Sala 2 Sala Caminetto
VILLAGGIO MAORI
Siamo Marea. Come orientarsi nella rivoluzione femminista di Benedetta Pintus e Beatrice da Vela. Con Beatrice da Vela interviene in presentazione Maria Brighi

Sabato 7 ore 19 Sala 2 Caminetto
SCHENA
Le Irriverenti. Da Eva alle altre, dal patriarcato al cyborg di Maria Corvino Forleo. Dialoga con l’Autrice la dottoressa Maria Paola Forleo

Domenica 8 ore 15 Sala 3 Giardino
ELLIOT
100 Punti di lesbicità (secondo me) e 100 Punti di ebraicità (secondo me) di Anna Segre. Dialoga con l’autrice, Maria Palazzesi. Con la partecipazione di Evelina Meghnagi.

Domenica 8 ore 17 Sala 1 Simonetta Tosi
LATERZA
Lessico femminile di Sandra Petrignani. In dialogo con l’autrice Alessandra Quattrocchi

Narrativa

Giovedì 5 ore 17 Sala 5 UDI
BOMPIANI
Così allegre senza nessun motivo e In principio erano le mutande di Rossana Campo. Con l’autrice interviene Alessandra Di Pietro

Giovedì 5 ore 18 sala 1
L’isola delle madri nuovo romanzo di Maria rosa Cutrufelli, Mondadori. Con l’autrice Manuela Fraire e Valeria Della Valle

Venerdì 6 ore 15 SALA 5 UDI
GRAUS EDIZIONI
Lei, mai sola di Luisa Diaco e La stanza nel cuore di Anna Grazioso. Incontro con le due autrici

Venerdì 6 ore 18 Sala 2 Caminetto
LE ASSASSINE – NOIR
L’urlo dell’innocente di Unity Dow. Omicidi rituali società maschilista del Botswana: il noir, un genere capace di descrivere le condizioni di vita delle donne. Incontro con l’editrice Tiziana Elsa Prina.

Venerdì ore18 Sala 3 Giardino
VITA ACTIVA
I sogni di Anna di Silvia Ricci Lempen. Con l’autrice intervengono Maria Vittoria Vittori e Gabriella Musetti

Venerdì ore 18 sala Trust
VOLAND
Il nuovo romanzo di Ruska Jorjoliani, Tre vivi, tre morti. Con l’autrice interviene Giulia Caminito

Venerdì 6 ore 18 Sala 1 Simonetta Tosi
L’ORMA
L’evento di Annie Ernaux. In presentazione l’editore e traduttore Lorenzo Flabbi

Venerdì 6 ore 19 Sala 3 Giardino
SEM
Il talento della vittima di Patrizia Zappa Mulas. In dialogo con l’autrice, Filippo La Porta

Sabato 7 ore 12 Sala 3 Giardino
ARACNE
A ciascuna il suo di Chiara Becchimanzi L’autrice si confronterà con Giuseppe Allegri sul tema “Precarietà economica versus affettiva”; con Teresa Cocchiaro sul tema “L’amore è un sentimento comico (e sessuale)”; con Eloise Longo sul tema “Dell’armonia degli opposti: gli influssi cabalistici”; con Giorgia Conteduca sul tema “Gli effetti collaterali”. Sono previsti interventi di Gioacchino Onorati, editore Aracne e di Vincenzo Palladino, prefatore del volume. Modera Eleonora De Nardis.

Sabato 7 ore 15 Sala 1 Simonetta Tosi
HERALD EDITORE – COLLANA LE GINESTRE
Family Spray di Anna Paolucci. Con l’autrice saranno in presentazione Con l’autrice saranno in presentazione Sabina La Manna, operatrice sanitaria; Laura Annibali, Presidente Dì Gay Project e Gina Di Francesco, direttrice della collana Le Ginestre

Sabato 7 ore 15 Sala 2 Caminetto
MATILDA
Turchina la strega Testo di Mariasole Brusa. Illustrazioni di Marta Sevilla libro illustrato per infanzia

Sabato 7 ore 15 Sala 3 Giardino
BORDEAUX
Un’idea di noi di Eleonora de Nardis. Intervengono Marta Bonafoni e Alessandra Sannella. Letture di Chiara Becchimanzi. Sarà presente l’autrice.

Sabato 7 ore 15 Sala 4 Trust
NAVARRA
Maremmana di Maria Cristina Di Giuseppe. Con l’autrice interviene Daniela Brancati. Interventi musicali di Edoardo De Angelis

Sabato 7 ore 15 Sala 5 UDI
VOLAND
La sublime arte di Alexandra David Neél. In presentazione Jolanda Bufalini

Sabato 7 ore 16 Sala 1 Simonetta Tosi
AIEP
La Diva Simonetta, la sans par di Giovanna Strano. Con l’autrice e l’editore Giuseppe Maria Morganti.

Sabato 7 ore 16 Sala 4 Trust
LE ASSASSINE – VINTAGE
All’una e trenta di Isabel Ostrander e Il “giallo d’autrice”. incontro con l’editrice Tiziana Elsa Prina.

Sabato 7 ore 17 Sala 2 Caminetto
ZONA 42 – FANTASCIENZA
Avrai i miei occhi di Nicoletta Vallorani. Con l’autrice interviene Giuliana Misserville

Sabato 7 ore 17 Sala 4 Trust
IL SIRENTE
Banlieue. Una nuova letteratura di frontiera attraverso tre giovani autrici francesi di origine araba. In presentazione: Un uomo non piange mai di Faiza Guène, La Mecca-Phuket di Saphia Azzedine, Le ballerine di Papicha di Kaouther Adimi. Veronique Virgilio (AGI) ne parla con la traduttrice Federica Pistono e Chiarastella Campanelli, editore il Sirente. Letture a cura di Nadia Kibout

Sabato 7 ore 19 Sala 3 Giardino
REDSTARPRESS
La notte della svastica di Katharine Burdekin. In presentazione Scilla Di Pietro e Margherita Grazioli.

Domenica ore 12 Sala 2 Caminetto
ALL AROUND
La gemella sbagliata di Rossana Carturan. Con l’autrice interviene Daniela Amenta.

Domenica 8 ore 17 Sala 3 Giardino
SELLERIO
Lo splendore del niente e altre storie di Maria Attanasio. Con l’autrice interviene Maria Rosa Cutrufelli

Domenica 8 ore 18 Sala 5 UDI
SEM
Il giorno mangia la notte di Silvia Bottani. Con l’autrice interviene Emanuela Cocco

MONDO

Venerdì 6 ore 15 – MEZZOCIELO
Guerra alle donne. Presentazione del numero 163 della rivista Mezzocielo. “A che punto è il movimento contro la violenza maschile sulle donne in Messico?” Incontro con Mimma Grillo autrice del reportage. Presentano Rita Calabrese e Gisella Modica della redazione di Mezzocielo.

Venerdì 6 ore 19 Sala 5 UDI
NOVA DELPHI
Adesso posso scegliere. Dittatura, identità, memoria di Nadia Angelucci. Con l’autrice interviene Maria Rosaria Stabili. Modera Francesca Casafina

Sabato 7 ore 17 Sala 4 Trust
IL SIRENTE
Banlieue. Una nuova letteratura di frontiera attraverso tre giovani autrici francesi di origine araba. In presentazione: Un uomo non piange mai di Faiza Guène, La Mecca-Phuket di Saphia Azzedine, Le ballerine di Papicha di Kaouther Adimi. Veronique Virgilio (AGI) ne parla con la traduttrice Federica Pistono e Chiarastella Campanelli, editore il Sirente. Letture a cura di Nadia Kibout

Domenica 8 ore 17 Sala 5 UDI
REDSTARPRESS
Andare a Kobane di Arzu Demir. Con l’autrice interviene Simonetta Crisci dell’associazione Donne Diritti Giustizia in collaborazione con Rete Kurdistan

Domenica 8 ore 18 Sala 1 Simonetta Tosi
VIELLA/BIBLINK
Prostitute. Incontro tematico a partire dai volumi: Turpi traffici. Prostituzione e migrazioni globali di Laura Schettini (biblink editore) e La donna delinquente e la prostituta, a cura di Liliosa Azara e Luca Tedesco. In collaborazione con la SIS

Ambiente

Giovedì 5 ore 17 VANDA EDIZIONI
Carne da macello. La politica sessuale della carne e Una teoria critica femminista vegetariana di Carol J. Adams. Con Barbara Balsamo, Silvia Molè, Flavia Fechete.

Giovedì 5 ore 18 Sala Carla Lonzi
L’isola delle madri di Maria Rosa Cutrufelli, Mondadori. Con l’autrice intervengono Manuela Fraire e Valeria Della Valle.

Venerdì 6 ore 18-20 Sala Carla Lonzi
Focus clima: dal cambiamento all’emergenza
incontro a cura dell’associazione lesconfinate
Afrofuturismo femminista 2.0 – “Afrofuturismo e ecologie future”
Introduce e coordina Karima 2G,

Domenica 8, ore 11-13 Sala Carla Lonzi
Incontro a cura di Archivia
Oltre l’antropocene. Tavola rotonda
Introducono: Maria Palazzesi, Elena Gagliasso, Partecipano: Ilaria Bussoni, editor Deriveapprodi. Clara Ciccioni, editor di Not-Nero, 2019, Monica Martinelli, Settenove, Marina Vitale, Iacobelli.

Domenica 8 ore 18-20 Sala Carla Lonzi
A cura di Leggendaria
Ambiente e natura. Lo sguardo lungo delle streghe. I numeri 139 e 140 di Leggendaria con Annamaria Crispino, Silvia Neonato, Elvira Federici, le redattrici di Leggendaria videoproiezioni.

Tre vivi, tre morti

VOLAND

Ruska Jorjoliani

Feminism 3 Fiera editoria donne archivia casa internazionale roma fiera libri scrittrice femminismo

In un’Italia alle soglie del boom economico, Modesto e Aurora sono sposati, fanno gli insegnanti, entrambi hanno l’amante. Si sono conosciuti subito dopo la guerra, quando Aurora, come molte altre italiane, ha avuto modo di esprimere il suo voto per la prima volta. Ora condividono una quotidianità fatta di cinema del lunedì, battute al vetriolo e perdite d’equilibrio. Quest’ultimo sembra definitivamente compromesso quando Modesto riceve una lettera: qualcuno sembra conoscere la sua vera identità e sa del “fattaccio” che lui pensava fosse sepolto nel passato. Il lettore ripercorre la vita di Modesto andando indietro nel tempo, a quando aveva un padre, uno zio, a quando faceva il paracadutista, era in Russia sotto le bombe, possedeva una scimmia… Un romanzo familiare, storico, dalle venature noir, che fonde le vicende personali dei protagonisti con quelle della Storia, costruendo un grande affresco della prima metà del ’900 italiano.

Ruska Jorjoliani è nata 34 anni fa a Mestia, in Georgia, ma dal 2007 vive stabilmente a Palermo. Inizia a scrivere nel 2009, in italiano, e nello stesso anno vince il premio “Mondello Giovani sms-poesia” con un componimento dedicato a Dino Campana. Nel 2015 esordisce con La tua presenza è come una città (Corrimano Edizioni), di cui nel luglio 2018 è uscita la traduzione tedesca. Tre vivi, tre morti è il suo secondo romanzo

venerdì 6 marzo ore 18.

La città della dea Perenna

FPCGIL ROMA LAZIO

Maria Paola Fiorensoli

Feminism 3 Fiera editoria donne archivia casa internazionale roma fiera libri scrittrice femminismo

Una lunga storia narrata in questo libro: quella dell’ex-Buon Pastore. Una storia che attraversa secoli cruciali per Roma nello Stato Pontificio, con tutto quello che rappresenta, innanzitutto per le donne.

Le descrive non solo come collettivo oppresso e indistinto – fin sconosciuto essendo stato ben poco raccontato dalla “storia ufficiale”- ma ne legge gesti e reazioni, comportamenti diversi e diverse soggettività; scruta l’emergere di ricerca di libertà, di rispetto, di autonomia.

Un percorso anche plurisecolare nel lavoro delle donne; ampia documentazione della produzione politica femminile.

Un luogo che quasi immutabilmente è stato un luogo di donne senza parola e senza autodeterminazione, che così è stato pensato e voluto, diventa “la casa”, “la casa siamo tutte”.

Sabato 7 marzo, ore 12.

Andare a Kobane

RED STAR PRESS

Arzu Demir

Feminism 3 Fiera editoria donne archivia casa internazionale roma fiera libri scrittrice femminismo Era il 20 luglio del 2015. A Suruç, capoluogo dell’omonimo distretto turco confinante con la Siria, centinaia di ragazzi e ragazze, militanti della Federazione delle Associazioni Giovanili Socialiste e provenienti da ogni angolo del paese, si trovano nel giardino del centro culturale insieme a ciò che hanno portato con loro: libri, giocattoli e vestiti utili a dare un contributo alla ricostruzione di Kobânê, la città-martire della rivoluzione del Rojava, il luogo in cui l’autorganizzazione popolare ha dimostrato di poter tenere testa e addirittura sconfiggere le milizie fasciste dell’Isis. «L’abbiamo difesa insieme, la ricostruiremo insieme», hanno scritto i giovani socialisti turchi su uno striscione: un messaggio di pace e solidarietà destinato a essere travolto da un violento attacco islamista quando, poco prima di mezzogiorno, la bomba di un attentatore sucida – probabilmente una ragazza diciottenne – uccide 33 persone, ferendone oltre cento. Immediatamente, sorda a qualsiasi dolore, sulla strage di Suruç cala la censura di Erdogan. Gli stessi social network vengono oscurati dal regime del “Sultano”, senza riuscire, però, a impedire che tra l’opinione pubblica circolasse una domanda: come è stato possibile, per un attentatore e la sua ingente quantità di esplosivo, riuscire ad attraversare il blindatissimo confine turco-siriano? Oggi che Erdogan guida in prima persona l’offensiva turca contro la Siria del Nord, la storia e la memoria delle vittime di Suruç, raccolte da Arzu Demir, rappresentano un atto di accusa senza precedenti nei confronti dell’ipocrisia turca e dei suoi alleati europei e statunitensi. Perché “andare a Kobane”, per i giovani uccisi a Suruç nel 2015 e, oggi, per un numero sempre maggiore di persone di qualunque nazionalità, continua a essere, più che un messaggio, una sfida lanciata a tutti i regimi che, arrogandosi con la forza il diritto di agire nel nome della “democrazia”, credono di poter continuare a soffocare le aspirazioni alla giustizia e alla libertà.
ARZU DEMIR – Nata a Istanbul nel 1974, è nota per i libri dedicati alle più importanti questioni sociali del Medio Oriente, per i quali è stata costretta a lasciare la Turchia e a chiedere asilo politico in Belgio, dove risiede attualmente. Oltre ad “Andare a Kobânê”, tra le sue opere, tradotte in italiano dalla Red Star Press, il volume “La rivoluzione del Rojava” (2016).

Domenica 8 marzo, ore 17.

 

E’ tutta colpa del tiramisù

RAPSODIA

Marta Telatin

Esistono tiramisù di ogni genere:caleidoscopici, creati con ricette impossibili e fatate;che realizzano miracoli e trasformano orizzonti;che regalano felicità e cambiamento; che possono anche sintonizzarsi con il cuore.
Aprite un mappamondo a metà, versateci dentro il contenuto di 4 pianeti e un asteroide, preferibilmente il B-612. Amalgamate il tutto con 5 cucchiai di zucchero di stelle. Appena tutti i granelli si scioglieranno, versate 500 gr d’amore cremoso e montate a neve di luna 5 arcobaleni. Il tutto dovrà essere mescolato in senso antiorario dalle fusa del vostro gatto. Se non avete un gatto, procuratevelo! Inzuppate una scatola di biscotti d’immaginazione nella realtà di caffè e spolverate il tutto con un po’ di resilienza al cacao.
Ora sì che sarà davvero tutta colpa del tiramisù!

Domenica 8 marzo, ore 17.

La carta coperta. L’inconscio nelle pratiche femministe

MORETTI E VITALI

a cura di Chiara Zamboni

L’inconscio è la “carta coperta” delle pratiche di donne, e ne indica impreviste capacità di trasformazione. Il femminismo degli anni Settanta, prendendo le distanze dall’oppressione patriarcale, cercava forme inventive attingendo con molta libertà dalla psicoanalisi, ritraducendola in alcune pratiche. Nel nostro tempo, in cui la presenza femminile pubblica è molto diffusa e vediamo nuovi movimenti di donne, bisogna sostenere la necessità dell’ascolto dell’inconscio. Le tecnologie adoperate per il dominio sulla vita umana pongono una domanda inquietante: ci stiamo avviando verso un mondo senza inconscio? Questa domanda tocca particolarmente le donne, il cui corpo è ancora oggetto di manipolazione. In questo libro si testimonia anche la preoccupazione che riguarda le sorti della differenza femminile, la cui presenza pubblica può essere cancellata se non si rilancia la pratica dell’autocoscienza e non si fa più ricerca sui processi inconsci che ci attraversano. Si rischia di scivolare di nuovo verso un mondo fagocitato dalla finzione del neutro maschile.

Sabato 7 marzo, ore 19.