Feminism torna nel 2022. A presto!


Liana Borghi

Il 20 novembre, a Livorno, è morta Liana Borghi. Studiosa, certo, e di altissima levatura; intellettuale, certo, e di statura internazionale; letterata raffinata, attenta, curiosa, sapiente. Tutto questo, certo, ma molto molto altro: una compagna, un’amica, un punto di riferimento. Una di noi. Il suo sguardo e la sua postura di femminista lgbtq sono sempre stati centrali nel suo muoversi, in ogni suo fare. Come sempre, ci è stata accanto da subito anche nell’impresa di Feminism, con uno sguardo e un tono capaci di aprire e spostare un po’ in avanti le nostre prospettive.

 

EDITORIA: UNA FILIERA IN MOVIMENTO. BILANCI, AGGANCI E RILANCI – FOCUS DI CHIUSURA DELL’EDIZIONE 2021

 

Clicca sull’immagine qui sotto per prenotare un posto per le presentazioni in presenza presso la Casa Internazionale delle Donne e presso il Centro Giovani I Municipio