Close

Per saperne di più su l’editoria indipendente nel post pandemia

Metteremo a fuoco i problemi creati dal lungo lockdown, che ha visto rallentare o fortemente limitare le attività produttive delle case editrici, la chiusura delle librerie con il conseguente blocco della distribuzione e un drastico ridimensionamento delle vendite, la messa in cassa integrazione di molti dipendenti, misura di cui non sempre si sono potuti avvantaggiare le case editrici piccole e piccolissime, l’adozione, ove possibile, dello smart working.

Tuttavia, si è registrato un forte aumento della produzione e vendita di volumi in e-Pub e di audiolibri, una moltiplicazione di presentazioni “virtuali”, alcuni servizi di vendita e consegna a domicilio da parte di una rete di librerie, soprattutto indipendenti, ma anche di editori o singoli autori con vendita diretta on line dai propri profili social o avvalendosi delle piattaforme di vendita più note. Molto è dunque cambiato, e insieme ci domandiamo cosa resterà di questi mutamenti che incidono su un settore, a forte presenza femminile, già da prima della crisi caratterizzato da fragilità strutturale e precarietà occupazionale.

Nell’ambito della produzione editoriale, i libri a firma di donna stavano registrando negli ultimi anni un significativo aumento; in termini numerici, di vendita e di visibilità, grazie a un complesso di fattori di cui la Fiera è forse uno, ma non l’unico, dei sintomi evidenti: abbiamo assistito al consolidarsi di scrittrici già note e di riconosciuto valore ma anche all’emergere di autrici molto giovani; a una maggiore sensibilità delle case editrici, specie quelle indipendenti, ai temi proposti dalle studiose in varie discipline, dentro e fuori l’Accademia.

Una specifica attenzione alle esordienti sia nella narrativa che nella saggistica e nella letteratura per l’infanzia, Young Adults, e didattica “alternativa”; alla nascita di case editrici di donne, magari piccole ma significative, di collane dedicate, al cui successo hanno fortemente contribuito stampa cartacea e on line, social, siti, nuove radio e piattaforme web. Molte sono le domande che ci pone tale inedito scenario; questo trend corre il rischio di rallentare, interrompersi o accelerare? La crisi che investe il settore porterà a una ripensamento dei piani e alla riorganizzazione delle filiere editoriali: insomma, passi avanti o passi indietro rispetto a temi e narrative delle donne?

I più esperti del web e forse anche i più ottimisti, suggeriscono che siti, piattaforme, le nuove frontiere delle chat, pagine pubbliche e aperte, che siano di Google o Facebook, come le piazze delle città restituite a se stesse e ai suoi reali abitanti, saranno spazi di libertà e indipendenza, anche fuori dalle “cattive” filiere che negli ultimi decenni hanno spesso strozzato se non destrutturato completamente prima i piccoli e poi i medi editori, mentre l’aggressione stava arrivando anche ai colossi.

L’iniziativa apre a una discussione generale e specifica che riguarda l’intero settore dell’editoria e ci auguriamo possa costituire un primo tassello per un confronto che andrà portato avanti in futuro e certamente lo sarà anche nella quarta edizione della Fiera, Feminism/4 che stiamo già pensando e progettando per il 2021.

SOCIALE – SOCIETA’

Venerdì 6 ore 16 Sala 1 Simonetta Tosi
SESSISMOERAZZISMO
Separate in casa. Lavoratrici domestiche, femministe e sindacaliste: una mancata alleanza, a cura di Beatrice Busi. In presentazione: Beatrice Busi, Alessandra Gissi, Valeria Ribeiro Corossacz

Venerdì 6 ore 17 Sala 4 Trust
MANIFESTOLIBRI
Lavoratrici ai margini Donne che lavorano con altre donne di Adriana Nannicini. Dialogano con l’autrice: Silvia Neonato e Marina Montanelli

Venerdì ore 18 Sala 5 UDI
ERIKSON
Crescere uomini. Le parole dei ragazzi su sessualità, pornografia, sessismo di Monica Lanfranco. Con l’autrice intervengono Federica Tourn, e Loredana Rotondo

Sabato 7 ore 18 Sala 3 Giardino
ALL AROUND
Non è un Paese per mamme di Paola Setti. Con l’autrice Alessandra Di Pietro

POLITICA

Venerdì 6 ore 16 sala 4 –
LE STRADE BIANCHE DI STAMPA ALTERNATIVA
Riprendiamoci le parole – Manualetto, di Serena Luciani. Con l’autrice ne parla Daniela Piretti

Venerdì 6 ore 19 Sala 4 Trust
VANDA EDIZIONI
Cosa siamo disposte a fare per la nostra libertà. 2 monologhi di Alessandra Bocchetti. Con Alessandra Bocchetti, Paola Tavella, Teresa Manente

Sabato 7 ore 16 Sala 2 Caminetto
IACOBELLI
La potenza delle donne di Paola Leonardi. Con l’autrice interverranno le scrittrici e giornaliste Giorgia Serughetti e Nadia Tarantini

Domenica 8 ore 15 Sala 1 Simonetta Tosi
DERIVEAPPRODI
La natura dell’economia. Femminismi, economia politica, ecologia di Federica Giardini, Sara Pierallini, Federica Tomasello. Con Federica Giardini e Sara Pierallini interviene Isabella Pinto.

Domenica ore 16 Sala 1 Simonetta Tosi
BORDEAUX
Il tempo del secolo di Elettra Deiana e Il gioco dei vestiti di Silvana Pisa. Introduce l’incontro con le due autrici Francesca Koch

Domenica ore 17 Sala 5 UDI
REDSTARPRESS
Andare a Kobane di Arzu Demir. Con l’autrice interviene Simonetta Crisci dell’associazione Donne Diritti Giustizia in collaborazione con Rete Kurdistan

POESIA

Giovedì 5 ore 17 Sala 4 Trust
LA VITA FELICE
Matrilineare. Madri e figlie nella poesia italiana dagli anni Sessanta a oggi, aa.vv, a cura di Fiorenza Mormile, Loredana Magazzeni, Brenda Porster, Anna Maria Robustelli. Presentano: Fiorenza Mormile e Anna Maria Robustelli. Modera: Alessandra Pigliaru.

Venerdì 6 ore 19 Sala 1 Simonetta Tosi
IL DITO E LA LUNA
Saffo ‘900 – Renée Vivien in versi e in prosa, a cura di Margherita Giacobino. Presentano: Margherita Giacobino e Lucilla Ciambotti

Venerdì 6 ore 19 Sala 2 Caminetto
IL VERRI
Mangio alberi e altre poesie di Laura Cingolani. Con l’autrice dialogano Lidia Ravera e Franca Rovigatti

Sabato 7 ore 17 Sala 3 Giardino
EDIZIONI Q
So di una donna e altre poesie di Leila Karami. Poesie scelte di autrici arabe, persiane, italiane. Con la curatrice del volume saranno presenti le autrici Cristiana Baldazzi e Melissa Fedi

Sabato 7 ore 19 Sala 4 Trust
ENSEMBLE
Antologia di poesia femminile britannica contemporanea a cura di Alessandra Bava. In presentazione Alessandra Bava, curatrice e traduttrice del volume, e Gaia Casanova

Domenica 8 ore 16 Sala 5 UDI
LE LETTERE – FEMMINISMO LESBISMO AFROAMERICANA
D’amore e di lotta. Poesie scelte di Audre Lorde. Elvira Federici, Presidente SIL, dialogherà con Loredana Magazzeni e Anna Zani, Collettivo di Traduzione WiT, Women in Translation

Domenica 8 ore 17 Sala 2 Caminetto
ENSEMBLE
Fragili naufragi di Nora Albert. In dialogo con l’autrice: Alessandra Bava e Gaia Casanova

Domenica 8 ore 18 Sala 4 Trust
AL.CE
In punta di piedi, poesie di Susy Gillo. Con l’autrice interviene Erika Scarpante, editrice

MONDO

Venerdì 6 ore 15 – MEZZOCIELO
Guerra alle donne. Presentazione del numero 163 della rivista Mezzocielo. “A che punto è il movimento contro la violenza maschile sulle donne in Messico?” Incontro con Mimma Grillo autrice del reportage. Presentano Rita Calabrese e Gisella Modica della redazione di Mezzocielo.

Venerdì 6 ore 19 Sala 5 UDI
NOVA DELPHI
Adesso posso scegliere. Dittatura, identità, memoria di Nadia Angelucci. Con l’autrice interviene Maria Rosaria Stabili. Modera Francesca Casafina

Sabato 7 ore 17 Sala 4 Trust
IL SIRENTE
Banlieue. Una nuova letteratura di frontiera attraverso tre giovani autrici francesi di origine araba. In presentazione: Un uomo non piange mai di Faiza Guène, La Mecca-Phuket di Saphia Azzedine, Le ballerine di Papicha di Kaouther Adimi. Veronique Virgilio (AGI) ne parla con la traduttrice Federica Pistono e Chiarastella Campanelli, editore il Sirente. Letture a cura di Nadia Kibout

Domenica 8 ore 17 Sala 5 UDI
REDSTARPRESS
Andare a Kobane di Arzu Demir. Con l’autrice interviene Simonetta Crisci dell’associazione Donne Diritti Giustizia in collaborazione con Rete Kurdistan

Domenica 8 ore 18 Sala 1 Simonetta Tosi
VIELLA/BIBLINK
Prostitute. Incontro tematico a partire dai volumi: Turpi traffici. Prostituzione e migrazioni globali di Laura Schettini (biblink editore) e La donna delinquente e la prostituta, a cura di Liliosa Azara e Luca Tedesco. In collaborazione con la SIS