Close

Scrittrici con la valigia. Capitoli e censimento dell’odeporica femminile italiana dall’antichità al primo Novecento

CONGEDO

Patrizia Guida

Come si legge dall’indicazione cronologica del sottotitolo, il volume ripercorre le tappe salienti del viaggio femminile in Italia affrontando i momenti cruciali come le questioni relative alla circolazione dei testi e il reperimento delle fonti. A partire dalle matrone romane, citate nelle biografie di imperatori e santi, alle aristocratiche medievali, con particolare riguardo alla casata degli Sforza, fino al grand tour settecentesco delle straniere e delle italiane e alle viaggiatrici di fine Ottocento che esploravano l’Italia unita e si assunsero il compito di farla conoscere grazie ai loro scritti. Completa la prima parte il «capitolo» dedicato a Matilde Serao, prima viaggiatrice italiana «moderna». La sezione relativa al censimento cronologico raccoglie 328 titoli di volumi odeporici sull’Italia scritti da donne e/o scrittrici italiane e straniere, censite in ordine alfabetico nella seconda sezione. Attraverso i loro diari, le lettere, gli articoli di giornali e i resoconti di viaggio, il volume traccia le linee guida del viaggio al femminile, che ha rappresentato nei secoli un’occasione spesso unica per confermare la identità, anche letteraria…

Venerdì 6 marzo, ore 11.

Paolina Leopardi. Lettere (1822-1869)

APICE

a cura di Benucci Elisabetta

Per la prima volta, in questo volume, si rimettono insieme tutte le lettere edite di Paolina Leopardi, affiancate da poco meno di cinquanta inediti, rintracciati in varie biblioteche italiane. E sempre per la prima volta si presenta la sua esistenza scandita attraverso una minuziosa e ricca cronologia della sua vita e delle sue attività letterarie. Possiamo avere così un quadro esaustivo della personalità, delle occupazioni, degli affanni di questa nobildonna di primo Ottocento, che ha pagato per molto tempo il debito di essere la sorella di uno dei più straordinari ingegni della letteratura e del pensiero del XIX secolo.
Una figura nuova e diversa di Paolina è quella che emerge dalla lettura del suo voluminoso carteggio (oltre quattrocento lettere): dalla sua attività di scrittrice/traduttrice alle numerose trattative matrimoniali non andate a buon fine, alle tante amicizie femminili, ma soprattutto maschili. Ma è l’immagine e il ricordo di Giacomo Leopardi a essere sempre presenti nei pensieri e nelle occupazioni di Paolina: è una specie di filo rosso che si dipana già dalla prima lettera del carteggio, indirizzata proprio a lui nel 1822.
Elisabetta Benucci (Università di Firenze – Accademia della Crusca), filologa e storica della letteratura italiana, si è occupata di alcuni dei più importanti autori della letteratura italiana, dal Tre all’Ottocento. Tra le sue pubblicazioni: Leopardi nel Carteggio Vieusseux. Opinioni e giudizi dei contemporanei 1823-1837, con alii (2001); Cantari novellistici dal Tre al Cinquecento, con alii, (2002); Edmondo De Amicis, Un Salotto Fiorentino del Secolo scorso (2002); Emilia Toscanelli Peruzzi, Diario (2007); Galileo e l’universo dei suoi libri, con alii (2008); Giuseppe Giusti, Proverbi (2011); Mario Pratesi, Le perfidie del caso (2015); Letterati alla Crusca nell’Ottocento (2016). Studiosa di Leopardi ha curato edizioni delle sue lettere, anche inedite (Carteggio Leopardi-Colletta, 2003) ed edizioni critiche delle sue opere come quella del Martirio de’ Santi Padri (2006). Nel 2017 è uscito un suo commento alle Operette morali in edizione cartacea e multimediale. Da tempo si occupa di letteratura di genere, in particolare ha ricostruito la figura e l’opera di Paolina Leopardi, dedicandole molte pubblicazioni, fra le quali il volume Paolina Leopardi, Viaggio notturno intorno alla mia camera. Traduzione dal francese dell’opera di Xavier de Maistre e altri scritti, edito nel 2000. Ha organizzato a Recanati nel 2001 il primo, e finora unico, convegno sulla figura della sorella del poeta e ne ha curato gli atti (2003). Su Paolina ha pubblicato anche: Una donna di cultura del primo Ottocento: Paolina Leopardi («Studi italiani», 2001), Tra le letture francesi e il viaggio immaginario (negli Atti del Convegno su P.L., 2003), Donne colte dell’Ottocento: la lettura e lo studio per Paolina Leopardi, Caterina Franceschi Ferrucci, Emilia Toscanelli Peruzzi («Bollettino del Museo del Risorgimento», Bologna 2009). Nel 2018 ha curato una nuova edizione del testo di Paolina Leopardi Mozart.

Venerdì 6 marzo, ore 11.