Close

E’ tutta colpa del tiramisù

RAPSODIA

Marta Telatin

Esistono tiramisù di ogni genere:caleidoscopici, creati con ricette impossibili e fatate;che realizzano miracoli e trasformano orizzonti;che regalano felicità e cambiamento; che possono anche sintonizzarsi con il cuore.
Aprite un mappamondo a metà, versateci dentro il contenuto di 4 pianeti e un asteroide, preferibilmente il B-612. Amalgamate il tutto con 5 cucchiai di zucchero di stelle. Appena tutti i granelli si scioglieranno, versate 500 gr d’amore cremoso e montate a neve di luna 5 arcobaleni. Il tutto dovrà essere mescolato in senso antiorario dalle fusa del vostro gatto. Se non avete un gatto, procuratevelo! Inzuppate una scatola di biscotti d’immaginazione nella realtà di caffè e spolverate il tutto con un po’ di resilienza al cacao.
Ora sì che sarà davvero tutta colpa del tiramisù!

Domenica 8 marzo, ore 17.

In tutti i sensi

RAPSODIA

Marta Telatin

Il libro rappresenta l’energia e la forza motrice dell’autrice. La sua voglia di vivere e ‘sentire’ le cose, perché le cose, le emozioni, i colori, i suoni, i gusti, se non si sentono, con l’animo non con le orecchie, non si vivono neanche. Marta parla del senso della vista in modo ironico. In effetti, nella nostra quotidianità, utilizziamo molto questo termine (vedere) e i termini a esso associati. Basta un ‘ci vediamo dopo’ per destabilizzare la naturalezza di questa frase. E se dopo non ci possiamo ‘vedere’ perché, per esempio, devo incontrarmi con Marta che non ci vede? Lei però mi sente. Dicendo ‘ci sentiamo dopo’, però, ipotizziamo che ci sentiremo al telefono. Niente di sbagliato, nessuna accusa.
Quello che Marta ci propone in questo libro è scoprire, comprendere, assimilare, vivere i tanti sensi che, REALMENTE, un essere umano ha a disposizione. E i nuovi che ognuno di noi può scoprire e rendere noti a chi ha intorno.
Marta Telatin (1983 – Padova) ama ‘rovesciare l’arcobaleno per farlo sorridere’ e ama trasformare la vita in versi. I suoi libri raccolgono tutte le sfumature dei colori di questi versi. Gli arcobaleni di cui parla sono quelli che con le sue parole riesce a mostrare anche rimanendo a occhi chiusi. Marta permette di scoprire i colori più meravigliosi che possono esistere nel buio.

Domenica 8 marzo, ore 17.