Close

Lei, mai sola

GRAUS EDIZIONI

Luisa Diaco

Giulia, donna forte e amante dell’arte, ha lottato per molto tempo per la sua indipendenza, per liberarsi da un passato opprimente. Rincorrendo il lavoro dei suoi sogni si trova faccia a faccia con un uomo, Giorgio, che mette in discussione tutte le sue convinzioni e tutto ciò che pensava di sapere su se stessa. L’autrice, Luisa Diaco, attraverso un lungo intreccio di ricordi, ci dipinge la figura di Giulia e quella di tutte le persone che attraverseranno il suo cammino, influenzandolo.
La gita sulla Costiera Amalfitana e il lungo progetto di restaurazione di un tempio giapponese, strettamente connessi alla figura di Giorgio, sono due punti cardine per la formazione di questo complesso personaggio che sa guardarsi dentro e sa farsi capire in tutte le sue sfumature.
La sua vera passione è la pittura che realizza in quadri, icone antiche, scenografie per reti televisive.
Ha collaborato per diversi anni con l’associazione “Amicizia senza confini” realizzando, per conto di alcune compagnie, scenografie in molti teatri di Roma, tra questi il Teatro Biblioteca Quarticciolo, con la commedia in tre atti scritta e diretta da Mario Pannisco, spettacolo vincitore del bando associazioni Roma Capitale. Ama anche scrivere poesie, favole, racconti. Ha lavorato per un breve periodo presso la galleria di Domenico Purificato a Roma. Ha realizzato le icone che decorano il fonte battesimale situato nella cappella della chiesa di S. Orsola a Roma. Lavora come assistente amministrativa nell’ufficio didattico dell’IPSSEOA Amerigo Vespucci di Roma.
Ultimamente si è cimentata nella stesura di un romanzo: Lei – Mai sola

Venerdì 6 marzo, ore 15.

La stanza nel cuore

GRAUS EDIZIONI

Anna Grazioso

Il romanzo narra la quotidianità di Agnese, giovane donna alle prese con la vita matrimoniale, un percorso universitario da ultimare e l’imminente maternità. Ma dietro la stabilità apparente si nasconde un passato fatto di intransigenti imposizioni paterne, accondiscendenza materna, problemi di alcolismo e violenza all’interno delle mura domestiche. Il suo difficile vissuto induce Agnese a rifugiarsi in un mondo tutto suo, lontano dagli abusi e dalle sofferenze, dove può essere padrona e protagonista della sua vita: una stanza nel cuore. Saranno i preziosi consigli degli amici di sempre, il supporto dell’affettuoso marito Daniele e l’imminente maternità a far capire ad Agnese l’importanza del perdono, a convincerla a riavvicinarsi alla sua famiglia, alle sue radici.
Anna Grazioso nasce nel marzo del 1979. Cresce con una passione inspiegabile per la scrittura, che, sin dalla prima adolescenza, la porta a raccogliere pensieri, come una forma di terapia che le permette di fronteggiare quelle che le sembrano le ingiustizie della vita. Prima fra tutte la negazione di esercitare il diritto allo studio. Numerose sono le poesie, ancora inedite, composte in questo periodo. Comincia a scrivere il suo primo romanzo nel 2009, anno in cui consegue il diploma di maturità. Trova il coraggio di sottoporlo a giudizio editoriale solo anni dopo. Nel suo cassetto si possono trovare il desiderio di laurearsi e quello di scrivere qualcosa che valga la pena di essere letto.

Venerdì 6 marzo, ore 15.