Close

Il gioco dei vestiti

BORDEAUX

Silvana Pisa

Una storia di passioni politiche che parte dal Sessantotto per arrivare ai giorni nostri. Volontaria del servizio civile al fianco di Franco Basaglia all’ospedale psichiatrico di Gorizia, Silvana Pisa cambia giovanissima la sua visione del rapporto tra pubblico e privato – «l’io è il noi» – sperimentando la coabitazione in una comune romana e la lotta per l’aborto “libero, legale e gratuito”. Arriveranno poi le figlie, le battaglie da insegnante nella scuola pubblica e nel sindacato e infine l’impegno nel Partito e l’esperienza parlamentare dal 2001 al 2008. Sullo sfondo, da sempre, il collettivo femminista madri, nato a metà degli anni Settanta, che ha accompagnato l’autrice fino all’età della “nonnità″. Un racconto ironico e mai nostalgico in cui tante donne si ritroveranno.
Silvana Pisa, bolognese di nascita e romana d’adozione, insegnante in pensione è stata parlamentare per due legislature.

Domenica 8 marzo, ore 16.

Il tempo del secolo

BORDEAUX

Elettra Deiana

Contributi di Letizia Paolozzi

Per Elettra Deiana, attivista, politica e femminista, la definizione di “secolo breve” coniata da Eric Hobsbawm per il XX secolo è inadatta a esprimere tutto l’orrore che il Novecento ha significato, perché i suoi effetti sul vissuto quotidiano perdurano fino ai nostri giorni senza soluzione di continuità. Esso è stato invece il secolo dei sentimenti straziati da un lato, e delle grosse conquiste civili dall’altro, un magma caotico nel quale sopravvivono vittorie inalienabili e perduranti criticità. Con una scrittura densa e decisa, Deiana accompagna il flusso della sua memoria mescolando sentimenti pubblici e privati, vicende personali e politiche, accompagnando il lettore all’interno dei meccanismi che hanno permesso la vittoria del mercato su tutte le istanze sociali, fino alle scelte ancora da compiere per invertire la rotta
Elettra Deiana, nata in Sardegna, vive a Roma dove ha studiato e si è formata politicamente con i movimenti della sinistra libertaria. Deputata nella XIV e XV legislatura per Rifondazione comunista, si è occupata in particolare di geopolitica e delle nuove guerre.

Domenica 8 marzo, ore 16.