Close

Il tempo del secolo

BORDEAUX

Elettra Deiana

Contributi di Letizia Paolozzi

Per Elettra Deiana, attivista, politica e femminista, la definizione di “secolo breve” coniata da Eric Hobsbawm per il XX secolo è inadatta a esprimere tutto l’orrore che il Novecento ha significato, perché i suoi effetti sul vissuto quotidiano perdurano fino ai nostri giorni senza soluzione di continuità. Esso è stato invece il secolo dei sentimenti straziati da un lato, e delle grosse conquiste civili dall’altro, un magma caotico nel quale sopravvivono vittorie inalienabili e perduranti criticità. Con una scrittura densa e decisa, Deiana accompagna il flusso della sua memoria mescolando sentimenti pubblici e privati, vicende personali e politiche, accompagnando il lettore all’interno dei meccanismi che hanno permesso la vittoria del mercato su tutte le istanze sociali, fino alle scelte ancora da compiere per invertire la rotta
Elettra Deiana, nata in Sardegna, vive a Roma dove ha studiato e si è formata politicamente con i movimenti della sinistra libertaria. Deputata nella XIV e XV legislatura per Rifondazione comunista, si è occupata in particolare di geopolitica e delle nuove guerre.

Domenica 8 marzo, ore 16.

FEMINISM Fiera dell’Editoria delle donne 2020

Feminism in rete

GIORNATA CONCLUSIVA

7 Novembre 2020 – ore 10.00/20.00
Costrette a causa dell’emergenza pandemica a sospendere la terza edizione di Feminism a 48 ore dal suo inizio previsto per il 5 marzo scorso, non abbiamo rinunciato alla sua realizzazione riprogettandola in una versione in cui Web e fisicità si coniugassero tra di loro. Ne è nato un percorso in due tempi la cui prima tappa si è sostantaziata in un ricco calendario d’incontri in presenza che si è snodato da luglio ad ottobre, Feminism3 corpo a corpo. La seconda tappa, conclusiva della manifestazione, sarà una giornata interamente online dedicata alla realizzazione di Focus tematici
▶️In diretta sulla pagina facebook  di Herstory Femminismo a Roma
▶️Sulla piattaforma Zoom su  link :
Programma
ore 10:00
Apertura della giornata
Intervengono Anna Maria Crispino, Giovanna Olivieri, Maria Palazzesi, Stefania Vulterini, organizzatrici della manifestazione
Maura Cossutta, Presidente Casa Internazionale delle Donne
Gabriella Nisticò, Presidente Archivia
Sabrina Alfonsi, Presidente I Municipio
Elvira Federici, Presidente SIL
ore 11-13
Clima: dal cambiamento all’emergenza 
a cura di Maria Palazzesi ed Elena Gagliasso
ore 15-17
Ma che streghe siamo noi?
a cura di Anna Maria Crispino
ore 18-20
Afrofuturismo e ecologie future
a cura di Stefania Vulterini e l’associazione Lesconfinate

FOCUS 1 ORE 11.00

CLIMA: DAL CAMBIAMENTO ALL’EMERGENZA
a cura di Maria Palazzesi e Elena Gagliasso
Archivia

Il disastro ecologico odierno è di proporzioni tali che essere a rischio di estinzione non è più solo un fatto metaforico. Per farvi fronte è richiesta la messa in gioco di punti vista altri da quello dominante, rivelatosi ormai in tutta la sua inadeguatezza e pericolosità. Lo chiedono a gran voce le generazioni dei più giovani, lo evidenziano i drammatici eventi che stanno devastando il pianeta e sterminando gran parte dei suoi abitatori. Far fronte a questi bisogni e necessità significa ripensare e ripensarsi nella differenziazione e coesistenza. Pensatrici a confronto

TAVOLA ROTONDA: OLTRE L’ANTROPOCENE

La responsabilità che grava sulla nostra specie obbliga a farsi carico di una giustizia climatica ed ecologica per affrontare le forme di con-vivenza multispecie in cui siamo immersi. Come affrontare una questione vitale: editori ed autrici a confronto in dialogo con Elena Gagliasso.

Introducono
Maria Palazzesi, Responsabile Attività Culturali Archivia, Coordinatrice Progetto Fiera
Elena Gagliasso, Docente di Filosofia delle Scienza, Università La Sapienza di Roma
Partecipano:
DERIVEAPPRODI
Ilaria Bussoni, filosofa ed editor della casa editrice e curatrice della collana “Habitus”, dedicata ai temi dell’antropologia, ambiente ed ecologia.
NERO
Clara Ciccioni, editor di Not e cotraduttrice del libro Chthulucene. Sopravvivere su un pianeta infetto di Donna Haraway, collana Not, 2019
SETTENOVE
Monica Martinelli, editrice di Greta e le altre. Un pianeta da salvare di Fulvia Degl’Innocenti e Francesca Rizzato, 2019
IACOBELLI
Marina Vitale, tra le autrici del volume Femminismi Futuri. Teorie Pratiche Fabulazioni volume a cura di Lidia Curti, collana workshop, 2019

FOCUS 2 ORE 15.00

MA CHE STREGHE SIAMO NOI?

Il personaggio della strega è tornata potentemente in auge negli ultimi anni sia per alcuni recenti studi storici sia per il proliferare di nuove narrative, anche cinematografiche e televisive. Ma resta lo stigma, come rinnovato epiteto contro donne ribelli o inaddomesticate. Figura ambivalente di rabbia e ribellione, o di positiva autonomia e capacità di connessione con la propria storia e i propri legami con la natura e il sacro ancestrale, le donne del femminismo ne hanno fatto un simbolo di denuncia ma anche di affermazione positiva. Perché “streghe” si possono definire tutte coloro che non si adeguano al discorso patriarcale: le ribelli, le “irregolari”, le ostracizzate.
Al Focus, coordinato da Anna Maria Crispino (Leggendaria), partecipano:
Tiziana Triana, autrice di “Le città perdute. Luna nera” (Sonzogno) da cui è tratta la serie Netflix in onda dal 31 gennaio 2020 e diretta da Francesca Comencini et al.
Paola Bono, curatrice del vol. 5 delle opere teatrali di Caryl Churchill (Editoria&Spettacolo) che contiene “Gatto Vinagro”, dramma che mette in scena pregiudizi e questioni di classe ai tempi della caccia alle streghe.
Silvia Federici, autrice di “Calibano e la strega. Le donne il corpo e l’accumulazione” (Mimesis)
Giuliana Misserville autrice di “Donne e fantastico. Narrative oltre i generi” (Mimesis)
Maria Grazia Anatra presidente Associazione Woman To Be, a proposito di “Turchina la strega” (ed. Matilda)

FOCUS 3 ORE 18.00

AFROFUTURISMO FEMMINISTA. ECOLOGIE FUTURE

L’afrofuturismo femminista si situa all’intersezione tra culture afro-diasporiche, tecnologia e fantascienza e pone l’estetica africana al centro della civiltà umana, ispirandosi a un’utopia di futuri alternativi possibili, in chiave antirazziale e femminista.
Contro l’ordine del mondo ereditato da secoli di schiavismo, colonialismo e capitalismo, si propone uno spazio condiviso del pianeta, un “giardino planetario” abitato da nuove soggettività che valorizzino la diversità.
Il tema ecologico si complica allontanandosi dalle limitazioni dell’ambientalismo tradizionale. Visioni ambientali alternative si fanno strada nell’arte e nel pensiero femminista, sfidando la (dis)connessione tra entità umane e non-umane. Un ritorno alla terra per riflettere sull’incubo della cancellazione del futuro e della manipolazione del passato.
Introduce e coordina Karima 2G
Women Empowerment and Sustainable Future through Afrofuturism.
Il Futuro è Oggi. “Io non faccio politica, Io faccio Politica”
Sara Raimondi– Letture dal romanzo Rouge Impératrice di Léonora Miano
Lidia Curti Il viaggio interstellare: pensiero verde e afrofemminismo
Sara Raimondi – Letture dal romanzo Rouge Impératrice di Léonora Miano
Proiezione ‘PUMZI’, cortometraggio diretto dalla regista keniana Wanuri Kahiu.
Introducono Nadia Pizzuti e Sara Raimondi
Karima 2G, beatmaker italiana di origine liberiana e studiosa di afrofuturismo. Ha registrato due album 2G (Soupu Music) e nel 2018 l’album indipendente Malala. Ha pubblicato con Agenzia X nell’antologia Il genere errante.
Lidia Curti, studiosa femminista e professore onoraria di letteratura inglese all’Orientale di Napoli. Sue pubblicazioni recenti sono La voce dell’altra. Scritture ibride tra femminismo e postcoloniale (Meltemi 2018) e Femminismi futuri. Teorie. Poetiche. Fabulazioni (Iacobelli 2019).
Nadia Pizzuti giornalista e cineasta, Associazione Lesconfinate
Sara Raimondi attrice e regista, Associazione Lesconfinate


L’emergenza Coronavirus ci ha costrette a sospendere la terza edizione di Feminism a 48 ore dall’inizio della manifestazione, prevista per il 5/8 marzo scorso, in ragione dei limiti imposti dall’emergenza sanitaria con i decreti restrittivi. Ma non intendiamo rinunciarvi: per gli editori coinvolti, per le autrici convocate, per il pubblico atteso alla Casa Internazionale delle Donne di Roma

Oggi rilanciamo

FEMINISM3
Corpo a corpo

Lettera alla Sindaca di Roma

da Antonella Barina curatrice del volume in presentazione a Feminism3

Venezia Xenithea, Storie di donne straniere a Venezia

 

 

 


Una vita, due vite. Corso e percorso di voci

di Cristina Contini.

CAPOVOLTE Edizioni

Venerdì 23 ottobre 2020 – ore 18:00

Casa Internazionale delle donne – Roma

Per info e prenotazioni: info@capovolte.it


I sogni di Anna

di Silvia Ricci Lempen.

VITA ACTIVA Editore

Con l’autrice intervengono  Maria Vittoria Vittori e Laura Ricci 

Giovedì 22 ottobre 2020 – ore 18:00

Casa Internazionale delle donne – Roma

Prenotazione obbligatoria: info.vitaactiva@gmail.com


Desiderio. Racconti di eros, segreti, bugie

di Delia Vaccarello.

VILLAGGIO MAORI Editore

Interverranno Monica Cirinnà e Margherita Giacobino

Sabato 17 ottobre 2020 – ore 11:30

Casa Internazionale delle donne – Roma

Per prenotazioni: info@villaggiomaori.com


Saffo ‘900 – Renée Vivien in versi e in prosa

A cura di Margherita Giacobino.

IL DITO E LA LUNA Editore

In presentazione Margherita Giacobino e Lucilla Ciambotti

Venerdì 16 ottobre 2020 – ore 19:00

Casa Internazionale delle donne – Roma

Prenotazioni a: dluna@iol.it


A ciascuna il suo

di Chiara Becchimanzi.

ARACNE Editore

Venerdì 9  ottobre 2020 – ore 12:30

Casa Internazionale delle donne – Roma

Per prenotazioni: info@gioacchinoonoratieditore.it


Come in un labirinto di specchi

di Silvana Mazzocchi.

Iacobelli Editore

Interviene l’autrice con Cinzia Leone, scrittrice e giornalista.

Giovedì 8 ottobre 2020 – ore 18:30

Casa Internazionale delle donne – Roma

prenotazione obbligatoria : info@iacobellieditorie.it


Separate in casa. Lavoratrici domestiche, femministe e sindacaliste: una mancata alleanza

a cura di Beatrice Busi

con Beatrice Busi, Valeria Ribeiro Corrossacz  e Alessandra Gissi. Coordina Sara Picchi. 

Mercoledi 7 ottobre 2020 – ore 19:00

Casa Internazionale delle donne – Roma

  è necessaria la prenotazione e la ricezione di sua conferma all’indirizzo email:stefaniavulterini@gmail.com


Invisibili?

Tre temi da cui ricominciare

Autorialità. Cos’è? A proposito di Elena Ferrante
Con Isabella Pinto (Elena Ferrante. Poetiche e politiche della soggettività, Mimesis.
2020) e Viviana Scarinci (Il libro di tutti e di nessuno. Un ritratto delle italiane del XX
secolo, Iacobelli editore 2020). Coordina Tiziana De Rogatis (Università per Stranieri di
Siena).
Oltrecanone. Fuori dall’ombra: il Novecento delle scrittrici
Con Maristella Lippolis (scrittrice, direttivo SIL) e Giulia Caminito (scrittrice,
redattrice di Letterate Magazine, editor). Coordina Laura Marzi, ricercatrice.
Parità di genere e scuola. Quali libri per la formazione e la didattica?
Con Monica Di Bernardo e Antonella Petricone, docenti, fondatrici del gruppo Fb Indici
paritari. Più donne nei testi scolastici ed un nuovo linguaggio; Loredana Magazzeni
(docente, scrittrice, direttivo SIL), Antologizzare la poesia delle donne; Marta Cariello
(Università della Campania L. Vanvitelli), La matrice coloniale del canone. Coordina
Giulia Simi, ricercatrice.

Sabato 3 ottobre  – ore 1o:30

Casa Internazionale delle donne – Roma

Organizzato da Società delle Letterate con Leggendaria e Letterate Magazine

Prenotazione obbligatoria: silcomunicazione@gmail.com


Adesso posso scegliere. Dittatura, identita’, memoria nelle vite di quattro donne sudamericane

di Nadia Angelucci

Interverranno NadiaAngelucci, Maria Rosaria Stabili. Coordina   Francesca Casafina

NOVA DELPHI Editore

Giovedì 1 ottobre  2020  – ore 18:00

Casa Internazionale delle donne – Roma

In ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione e la ricezione della conferma scrivendo a : novadelphi@gmail.com


Venezia Xenithea. Storie di donne straniere a Venezia

Racconti di Antonella Barina, Devana, Lucia Guidorizzi, Chicca Morone, Lecia Papadopoulos, Eva Pellegrini, Maristella Tagliaferro, Daniela Zamburlin, Sara Zanghì. Illustrazioni di Carol Schultheiss 

In presentazione Antonella Barina, curatrice del volume e Mimma De Leo, storica.

EDIZIONE DELL’AUTRICE

Mercoledì 30 settembre  – ore 18:30

Casa Internazionale delle donne – Roma

Prenotazione obbligatoria: autoeditoria@gmail.com


Le assassine dei pregiudizi

La collana Vintage di Edizioni Le Assassine e altri noir

Incontro con l’editrice Tiziana Elsa Prina.

LE ASSASSINE Editore

Martedì 29 settembre 2020  – ore 18:00

Casa Internazionale delle donne – Roma

In ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione: info@edizioniassassine.it


HerKind, collana di poesia femminile contemporanea

Intervengono le poete Chiara Nobilia, Ludovica Lanini, e in collegamento telematico dalla Catalogna, Nora Albert.

Introduce e coordina Alessandra Bava, curatrice della collana.

ENSEMBLE Editore

Venerdì 25 settembre 2020  – ore 18:30

Casa Internazionale delle donne – Roma

In ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico  per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione:  edizioniensemble@gmail.com

 


Prostitute

Incontro tematico a partire dai volumi:

Turpi traffici. Prostituzione e migrazioni globali di Laura Schettini (Biblink editore)

La donna delinquente e la prostituta, a cura di Liliosa Azara e Luca Tedesco (Viella edizioni)

VIELLA/BIBLINK Editori

Con le autrici intervengono Simona Feci e Michela Fusaschi.

Giovedì 24 settembre 2020  – ore 18:00

Casa Internazionale delle donne – Roma

In ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico  per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione: info@biblink.it


La città della dea Perenna

di Maria Paola Fiorensoli.

Intervengono con l’autrice: Susanna Camusso, Maura Cossutta, Fiorenza Taricone, Vittoria Tola, Beatrice Pisa, Sabrina Alfonsi. Modera Anna Maria Ilardo

Martedì 22 Settembre ore 18:30

Casa Internazionale delle donne – Roma

In ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico  per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione: annamaria.ilardo72@gmail.com


Non é un paese per mamme

di Paola Setti.

Dialoga con l’autrice Alma Grandin. Intervengono Antonella Inserra e Francesca Pau.

Edizioni ALL AROUND

Venerdì 18 Settembre ore 18:30

Casa Internazionale delle donne – Roma

In ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico  per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione : redazione@edizioniallaround.it


Tu chiamala, se vuoi, MIXTOPIA. Storie femministe sul futuro.

Presentazione del numero di Leggendaria di settembre -#143 “Mixtopie”- e del volume collettaneo Femminismi Futuri edito da Iacobeli.

Intervengono Federica Fabbiani, Giuliana Misserville, Isabella Pinto, Nicoletta Vallorani, Nadia Tarantini.

Coordina Anna Maria Crispino.

Giovedì 17 settembre 2020  – ore 18:00

Casa Internazionale delle donne – Roma

In ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione e la ricezione della conferma scrivendo a info@iacobellieditore.it


Abbecedario della Differenza. Omaggio a Alice Ceresa

A cura di Laura Fortini e Alessandra Pigliaru

Edizioni Nottetempo

Con le curatrici del volume intervengono Chiara Giorgi e Serena Guarracino

Mercoledì 16 settembre  2020  – ore 18:00

Casa Internazionale delle donne – Roma

In ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione e la ricezione della conferma scrivendo a segreteria@edizioninottetempo.it


100 Punti di lesbicita’ (secondo me) e 100 Punti di ebraicita’ (secondo me)

di Anna Segre

Dialoga con l’autrice Maria Palazzesi

Con la partecipazione di Evelina Meghnagi

Venerdì 11 settembre 2020  – ore 18.30

Casa Internazionale delle donne – Roma

In ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico per partecipare all’evento è obbligatoria la prenotazione: ufficiostampa@litedizioni.it

Il gioco dei vestiti. Passione, politica e altre storie del 68

di Silvana Pisa

BORDEAUX Editore

Con l’autrice intervengono Maura Cossutta e Rosa Mordenti

Giovedì 10 settembre 2020 – ore 18:30

Casa Internazionale delle donne – Roma

In ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico  per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione: ufficiostampa@bordeauxedizioni.it


Come polvere nel sole

di Angela Ciacciulli

SCHENA Editore

Con l’autrice intervengono Donatella De Rita e Antonella Melito

Martedì 8 settembre 2020  – ore 18:30

Casa Internazionale delle donne – Roma

In ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico per partecipare all’evento è obbligatoria la prenotazione: schenaeditore@gmail.com


Antologia di poesia femminile britannica contemporanea

a cura di Alessandra Bava

Con la curatrice del volume interviene Gaia Casanova

ENSEMBLE Editore

Venerdi 4 settembre 2020 – ore 18:30

Casa Internazionale delle donne – Roma

In ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico  per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione  e la ricezione di sua conferma all’indirizzo email:  edizioniensemble@gmail.com


Clarice Lispector. Corpi disciplinati, corpi (di)sobbedienti

di Luigia De Crescenzo

Mercoledì 2 settembre 2020  – ore 19:00

Casa Internazionale delle donne – Roma

NOVA DELPHI Editore

In ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico per partecipare all’evento è obbligatoria la prenotazione e la ricezione di sua conferma email: novadelphi@gmail.com


Un’idea di noi

di Eleonora de Nardis

Intervengono con l’autrice Marta Bonafoni, Daniela Carlà e Titti de Salvo

Venerdì 24 luglio 2020 – ore 18.30

Casa Internazionale delle donne – Roma

In ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico per partecipare all’evento è obbligatoria la prenotazione e la ricezione di sua conferma email:  ufficiostampa@bordauxedizioni.it


Carne da Macello 

La politica sessuale della carne

di Carol J. Adams.
Con Barbara Balsamo, presidente di “Per animalia veritas”, Silvia Molè, blogger di Fallacielogiche.it e segretaria di “Parte in causa” e Flavia Fechete, studiosa di Carol Adams

Martedì 28 luglio 2020 – ore 18.30

Casa Internazionale delle donne – Roma

In ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico per partecipare all’evento è obbligatoria la prenotazione INFO : info@vandaepublishing.com


Doppio Carico

Storie di operaie

di Loriana Lucciarini

Con l’autrice intervengono Michela Spera, FIOM Nazionale, e Giordana Masotto, Libreria delle Donne di Milano

Mercoledì 22 Luglio ore 21.00

Casa Internazionale delle donne – Roma

in ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico la prenotazione è obbligatoria scrivendo a info@villaggiomaori.com


Le autrici di All Around

in lockdown

Diario greco di Macri Puricelli

Ai tempi del virus. Cento voci tra sentimento e realtà

Sabato  11 luglio 2020 – ore 18.30

Casa Internazionale delle donne – Roma

Una giornalista bloccata in Grecia dal lockdown racconta in un libro “Diario greco” il suo volontario esilio… Tante donne, giornaliste, scrittrici, professioniste, insegnanti, cooperanti, decidono di mettere a nudo speranze e paure, aspettative e desideri, in un libro corale, con solo femminile, “Ai tempi del virus. Cento voci tra sentimenti e realtà”.
Ora è il momento di riflettere. Ci vediamo sabato 11 luglio, con alcune sorprese.
Prenotazione obbligatoria.
Scrivere a redazione@edizioniallaround.it e attendere conferma.
STIAMO LAVORANDO ANCHE PER LO STREAMING

L’isola delle madri 

Presentazione del romanzo di Maria Rosa Cutrufelli, Mondadori.
Madrina di Feminism3
Con l’autrice interviene Manuela Fraire

Introduce e coordina Maria Palazzesi

in collaborazione con spaziolibri in itinere.

Giovedi’ 9 luglio 2020 – ore 18.30

Casa Internazionale delle donne – Roma

in ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione


FOCUS

L’editoria indipendente nel Post Pandemia. 

La posta in gioco per i saperi e le narrative delle donne.

Martedì 7 luglio 2020 – ore 18.30

Casa Internazionale delle donne – Roma

Incontro evento con gli editori romani a cura di

Anna Maria Crispino, Giulia Caminito, Maria Palazzesi.
Evento in collaborazione con ADEI

Partecipano: Andrea Palombi e Ada Carpi (Nutrimenti); Giulio Perrone e Antonio Sunseri (Giulio Perrone); Alice di Stefano (Fazi); Daniela di Sora e Diana Armento (Voland); Paolo Valoppi, Giulia Priore (Einaudi); Stefania Vulterini (Sessismoerazzismo); Anna Maria Crispino  (Leggendaria); Viola Lo Moro  (libreria Tuba/Festival Inquiete); Simona Bonsignori (manifestolibri); Enrica D’Augè (Iacobelli).

Si riparte dalla prima edizione di Feminism (2018), che aveva scelto il tema della filiera dell’editoria indipendente. Ora, dopo il forzato rinvio dell’edizione 2020, si intende riprendere e riconsiderare le figure professionali e le condizioni imprenditoriali che rendono possibile la produzione e la circolazione dei libri su un mercato editoriale in forte crisi, a causa dell’emergenza sanitaria ancora in atto.

Metteremo a fuoco i problemi creati dal lungo lockdown, che ha visto rallentare o fortemente limitare le attività produttive delle case editrici, la chiusura delle librerie con il conseguente blocco della distribuzione e un drastico ridimensionamento delle vendite, la messa in cassa integrazione di molti dipendenti, misura di cui non sempre si sono potuti avvantaggiare le case editrici piccole e piccolissime, l’adozione, ove possibile, dello smart working.

Tuttavia, si è registrato un forte aumento della produzione e vendita di volumi in e-Pub e di audiolibri, una moltiplicazione di presentazioni “virtuali”, alcuni servizi di vendita e consegna a domicilio da parte di una rete di librerie, soprattutto indipendenti, ma anche di editori o singoli autori con vendita diretta on line dai propri profili social o avvalendosi delle piattaforme di vendita più note. Molto è dunque cambiato, e insieme ci domandiamo cosa resterà di questi mutamenti che incidono su un settore, a forte presenza femminile, già da prima della crisi caratterizzato da fragilità strutturale e precarietà occupazionale.

Nell’ambito della produzione editoriale, i libri a firma di donna stavano registrando negli ultimi anni un significativo aumento; in termini numerici, di vendita e di visibilità, grazie a un complesso di fattori di cui la Fiera è forse uno, ma non l’unico, dei sintomi evidenti: abbiamo assistito al consolidarsi di scrittrici già note e di riconosciuto valore ma anche all’emergere di autrici molto giovani; a una maggiore sensibilità delle case editrici, specie quelle indipendenti, ai temi proposti dalle studiose in varie discipline, dentro e fuori l’Accademia.

Una specifica attenzione alle esordienti sia nella narrativa che nella saggistica e nella letteratura per l’infanzia, Young Adults, e didattica “alternativa”; alla nascita di case editrici di donne, magari piccole ma significative, di collane dedicate, al cui successo hanno fortemente contribuito stampa cartacea e on line, social, siti, nuove radio e piattaforme web. Molte sono le domande che ci pone tale inedito scenario; questo trend corre il rischio di rallentare, interrompersi o accelerare? La crisi che investe il settore porterà a una ripensamento dei piani e alla riorganizzazione delle filiere editoriali: insomma, passi avanti o passi indietro rispetto a temi e narrative delle donne?

I più esperti del web e forse anche i più ottimisti, suggeriscono che siti, piattaforme, le nuove frontiere delle chat, pagine pubbliche e aperte, che siano di Google o Facebook, come le piazze delle città restituite a se stesse e ai suoi reali abitanti, saranno spazi di libertà e indipendenza, anche fuori dalle “cattive” filiere che negli ultimi decenni hanno spesso strozzato se non destrutturato completamente prima i piccoli e poi i medi editori, mentre l’aggressione stava arrivando anche ai colossi.

L’iniziativa apre a una discussione generale e specifica che riguarda l’intero settore dell’editoria e ci auguriamo possa costituire un primo tassello per un confronto che andrà portato avanti in futuro e certamente lo sarà anche nella quarta edizione della Fiera, Feminism/4 che stiamo già pensando e progettando per il 2021.

In ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione

CLICCA QUI


 

Il tempo del secolo.

Trame di una militanza femminista

di Elettra Deiana, Bordeaux Editore
intervengono Angela Ammirati e Maria Luisa Boccia

lunedì 6 luglio 2020 ore 18.30

Casa Internazionale delle donne – Roma

in ottemperanza alle disposizioni inerenti il distanziamento fisico per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione inviando un’email con il vostro nome a ufficiostampa@bordeauxedizioni.it o per telefono 06 68401720


 

 

Con grande rammarico ma con altrettanto grande senso di responsabilità, ci vediamo costrette a sospendere la Terza Edizione della Fiera, una scelta alla quale ci sentiamo obbligate in ragione dei limiti imposti dall’emergenza e dalla probabilità di ulteriori provvedimenti finalizzati a bloccare la diffusione del Covid-19.
Desideriamo farvi sapere che non intendiamo rinunciare alla realizzazione della Fiera, che ci proponiamo di rilanciare non appena i tempi ce lo consentano.
Ringraziamo tutte e tutti coloro che hanno condiviso il progetto: innanzitutto le case editrici e la nostra Madrina Maria Rosa Cutrufelli, ma anche la libreria in Itinere, CO2 onlus e tutte le volontarie che in gran numero avevano aderito alla nostra richiesta di collaborazione.
Ringraziamo altresì la Sil, Concorso lingua madre, ADEI e Iacobelli, sostenitori, e le Istituzioni che con il loro Patrocinio hanno riconosciuto l’importanza dell’evento

Feminism3

 Fiera dell’editoria delle donne 2020

dal 5 all’8 marzo

Nella bellissima cornice dell’antico Palazzo del Buon Pastore di Roma, ideata ed organizzata da Archivia, Leggendaria, Sessismoerazzismo, la Casa Internazionale delle Donne, saranno 4 giorni di incontri, focus, spettacoli.
Ingresso gratuito e aperto alla cittadinanza, secondo la tradizione di cultura e impegno verso Roma che anima la sede storica dei movimenti femministi, da decenni crocevia di servizi, proposte culturali, politiche e molto altro, interamente declinati al femminile, e oggi a rischio di chiusura.
Più numerosa nel 2020 la partecipazione delle case editrici, a conferma del crescente prestigio di Feminism, in una formula rinnovata: 82 espositori, fra i quali 33 “new entry”, avranno a disposizione un unico grande spazio libreria e la possibilità di presentare uno o più titoli nelle sale del complesso monumentale del Buon Pastore.
Significativa, in questa edizione, la presenza di case editrici medie e grandi, insieme alle piccole e piccolissime case editrici che “fanno la fiera” dal 2018.
Inaugurazione il 5 marzo alle 16 nella sala Carla Lonzi con la madrina di Feminism3 2020, Maria Rosa Cutrufelli, insieme a lei la presidente della Casa Internazionale delle Donne Maura CossuttaMaria Palazzesi di Archivia, Anna Maria Crispino di Leggendaria e Stefania Vulterini di Sessismoerazzismo, Elvira Federici della Società italiana delle letterate, Marco Zapparoli, presidente della Associazione degli editori indipendenti.

In occasione della Fiera potrete vedere dal 5 all’8 Marzo la Mostra di fotografie d’Archivio Donne al lavoro, prodotta e allestita da ARCHIVIA con il finanziamento di Coordinamento Esteri della CGIL.  Progetto di Giovanna Olivieri realizzato con Raffaella Perna e Francesca Koch e con la collaborazione di Valeria Tavernelli e Loredana Monaco.

Le foto in b/n provengono dal Fondo di Noi Donne e illustrano, emozionandoci, il percorso lavorativo delle donne sempre in bilico fra conservazione e rottura.

Due focus su Clima: dal cambiamento all’emergenza: il primo afrofuturismo e ecologie future, incontro organizzato dalla associazione Lesconfinate, il secondo Oltre l’Antropocene, tavola rotonda organizzata da Archivia.

Terzo Focus Ma che streghe siamo noi?, le streghe fra stigma e ribellione, a cura di Anna Maria Crispino.

Potete vedere il programma delle 4 giornate – ancora in via di definizione per alcuni dettagli

CASE editrici in fiera

Libri in presentazione

Libri e autrici in Fiera i video

Minilaboratori di scrittura della Scuola Omero 6-8 Marzo Programma

Una delle novità di Feminism 3 è lo Spazio libri In Itinere

Intervista a Maria Rosa Cutrufelli su L’isola delle madri di Jolanda Bufalini

 

Intervista  a Carole Adams su  Carne da macello presentato in anteprima a Roma nell’ambito di «Feminism» il 5 marzo alle ore 17 (Massimo Filippi e Federica Timeto Il Manifesto)

segui i PERCORSI – INCROCI 

proposti da Jolanda Bufalini

Ambiente

BIOGRAFIE-MEMORIE

Riviste

MONDO

NARRATIVA

NOVITA’

POESIA

POLITICA

Saggistica

SOCIALE – SOCIETÀ

STORIA-STORIE

VISUAL-FOTO-CINEMA-IMMAGINI

 Cercasi volontarie per la Fiera dal 5 all’8 marzo …scrivere a claudia.ciorciolini@theco2.org

 

Gallery

 

 

 

 

 

 


 

 

 

5-12-13 Luglio 2019

Casa Internazionale delle donne – Roma

PERFORMATIVE WOMEN’S POETRY

Poesia che dà corpo sonoro all’atto poetico, attraversando la tradizione classica più antica che affonda nella dimensione orale dell’epica, del dramma, della lirica. A quest’arte è dedicata una “Session” articolata in più incontri-evento con poete performers che si esibiranno sul palco del giardino della Casa proponendo loro componimenti

 

 Luglio: Women’s Poetry Meetings

Tre serate per incontrare poete performative diverse per temi e modalità, accomunate dalla ricerca di una commistione contaminante poeticamente il loro lavoro e la loro ricerca estetica. .

  • Prima Serata, 5 luglio ore 21

Rosaria Lo Russo, Reading

Maria Grazia Calandrone, Corpo reale

  • Seconda Serata, 12 luglio ore 21

Miss Poetrix: Transfert live performance

  1. ee: Secondoluce live performance
  • Terza Serata 13 luglio ore 21

Manuela Dago, Francesca Genti, Francesca Gironi: Supernove. Poesie per gli anni 2000

Poetry slam

7 settembre 2019 ore 21

Casa Internazionale delle donne – Roma

6 poete, 3 minuti a testa,

testi originali,

solo corpo e voce,

chi è migliore lo decreta il pubblico!

Maestra di cerimonia: Francesca Gironi

 

In gara: EUGENIA GALLI  FRANCESCA GENTI  EUGENIA GIANCASPRO  ANTEA MORO CLAUDIA SALVATORE ALESSANDRA RACCA

È una sfida poetica in cui il pubblico decreta chi vince.

Lo SLAM prevede letture ad alta voce dei poet*/performer in gara.

Un MC (Master of Ceremonies) conduce la serata e interagisce con il pubblico.

Allo Slam partecipano 6 poet*/performer.

Ogni poesia deve essere autentica, cioè scritta dal poet*.

C’è assoluta libertà di tema, metrica ed espressione.

È vietato l’utilizzo di oggetti scenici o accompagnamenti musicali. Solo voce, corpo e microfono.

Le poesie non devono superare i 3 minuti di tempo

Una giuria sorteggiata fra il pubblico e composta di cinque persone giudicherà ciascuna performance.

Saranno disputate due manche.

Chi vincerà si qualificherà alla fase successiva del campionato nazionale L.I.P.S.

LE POETE SI PRESENTANO

 


Maesta di cerimonia

Francesca Gironi è nata ad Ancona. Danzatrice e performer, attiva nella scena dei poetry slam, esplora il confine tra parola e gesto. Finalista ai campionati nazionali LIPS negli anni 2015, 2016, 2017. Il suo primo libro dal titolo “Abbattere i costi”
è edito da Miraggi. È stata ospite di festival di poesia, di video danza, di arti performative e residenze creative. Ha collaborato con coreografi, video maker,
fotografi e musicisti. Si è formata in danza contemporanea in Italia e all’estero. È laureata in lingue e ha un master in Germanistica conseguito all’Università di Halifax, in Canada. Nel 2017 è ospite del festival Spoken Word Madrid. Con la performance CTRL ZETA vince insieme a Sergio Garau il premio di produzione CROSSaward 2017.http://www.diadi.org/

 


 

 

Eugenia Galli (Rimini, 1996) studia lettere a Bologna e fa parte di Zoopalco, collettivo di poesia orale e multimediale. Suoi sono i testi e la voce del progetto di spoken music Monosportiva Galli Dal Pan, secondo classificato al Premio Alberto Dubito nel 2018. Alcune sue poesie compaiono anche nelle antologie dedicate al premio e pubblicate da Agenzia X: “Rivoluziono con la testa” (2017) e “Il genere errante” (2019). Nel 2017 e nel 2018 è finalista nazionale del campionato di poetry slam organizzato dalla LIPS – Lega Italiana Poetry Slam, di cui è coordinatrice regionale per l’Emilia Romagna. Ha tradotto dall’inglese “Poesie per ragazze di grazia e di fuoco”; (Rizzoli, 2018) insieme a Tommaso Galvani.



Francesca Genti è nata a Torino il 27 giugno 1975, vive a Milano. Ha pubblicato i libri di poesia Bimba Urbana (Premio Delfini, Mazzoli, 2001), Il vero amore non ha le nocciole (Meridiano Zero, 2004), Poesie d’amore per ragazze kamikaze (Purple Press, 2009; Sartoria Utopia, 2015), L’arancione mi ha salvato dalla malinconia (Sartoria Utopia, 2014), Il mio bambino mi ha detto (Sartoria Utopia, 2016), Anche la sofferenza ha la sua data di scadenza (HarperCollins, 2018).In veste di prosatrice ha scritto i racconti Il cuore delle stelle (Coniglio Editore, 2007), il romanzo La Febbre (Castelvecchi, 2011) e il saggio La poesia è un unicorno (Mondadori, 2018).
Con Manuela Dago ha fondato Sartoria Utopia, capanna editrice di libri di poesia cuciti a mano. www.sartoriautopia.it


 

 

Eugenia Giancaspro (Benevento 1990), linguista clinica e interprete LIS; nel 2008 si trasferisce a Padova per approfondire gli studi in Lettere Moderne, laureandosi in Linguistica per la sordità e disturbi del linguaggio all’ Università Ca’ Foscari di Venezia. Dal 2016 lavora nel mondo della sordità, dell’inclusione sociale e dell’educazione. LIS-slammer da due anni, attualmente vive e lavora a Milano. In attesa della sua prima pubblicazione Italo-francese, accessibile alle persone sorde e cieche, si può leggere e vedere un’anteprima qui:
Antigone Nuda { https://eugeniagiancaspro.wordpress.com/}
(foto di Alberto Brevi)

 


 

 

Antea Moro è nata a Roma nel 1991. Si diploma al Centro Sperimentale di
Cinematografia di Roma; scrive, tra le altre cose, vari cortometraggi e opere teatrali. Partecipa alle competizioni di poetry slam da circa due anni e attualmente studia Psicologia e processi sociali, è iscritta ad un corso di lingua dei segni, lavora e si dedica alla lotta contro la reificazione degli animali umani e non umani.

 


 

 

Alessandra Racca scrive poesie che si sono infilate in rete, riviste, pubblicazioni varie e nelle raccolte Poesie antirughe, L’amore non si cura con la citrosodina, Consigli di volo per bipedi pesanti, Nostra signora dei calzini deluxe (2011, 2013, 2016, 2018, Neo Edizioni). Appassionata di poesia “ad alta voce”, fermamente decisa a dimostrare che la poesia non è una noia, è autrice di reading nei quali mescola poesia e teatralità a una dose massiccia di ironia e musica. Dal 2008 porta i reading in viaggio per l’Italia, collaborando con musicisti ed altri artisti. É inoltre slammer, organizzatrice e presentatrice di poetry slam, contest fra poeti con giuria popolare. Fa parte del direttivo della Lega Italiana Poetry Slam e ne è coordinatrice per il Piemonte. Ha creato PoetiCo, il coro parlante poetico di Torino, per promuovere la lettura e l’ascolto della poesia in contesti collettivi. Tiene corsi di scrittura creativa per adulti e per bambini utilizzando il linguaggio della poesia e il piacere di giocare con le parole. Il suo blog è www.signoradeicalzini.it


 


Claudia Salvatore, allenatrice di atletica leggera e attrice di origine reatina, adottata romana. Lavora principalmente per il teatro, ma con diverse esperienze nel cinema, serie tv, web series, videoclip musicali e cortometraggi. Ha lavorato con Ricci/Forte, Jurij Ferrini, Daniele Scattina e attualmente collabora con Giovan Bartolo Botta e Produzioni Nostrane Ultras Teatro. È stata anche autrice, coautrice e regista di alcune pièce teatrali. Scrive poesie, tutte ancora inedite.

 

CONCERTO 

 

12 settembre 2019 

Valeria Vaglio

presenta

MIA

il nuovo album di inediti, già presente  su tutte le piattaforme streaming e in digital download, a distanza di ben cinque anni dall’ultimo lavoro discografico. Il disco è stato anticipato dal singolo “Mi faccio un regalo”, il cui video è stato girato interamente a Parigi ed è visibile al seguente link

www.vimeo.com/245706648.

L’album racconta una storia che si estende nell’arco di un anno ed è nato dall’esigenza di raccontare la rabbia che l’artista aveva dentro di sé. “Mia”, scritto in pochissimi mesi, è frutto dell’incontro di Valeria Vaglio e dei produttori Vittorio Giannelli e Giampaolo Cantini che hanno realizzato l’idea che l’artista aveva da tempo:aprire il suo cantautorato alla musica elettronica.

«Quando ho scritto questo disco – racconta Valeria – ero molto arrabbiata. È un disco diverso dagli altri tre. Le sonorità elettroniche sono state un vestito perfetto. Avevo voglia di sperimentare, di non preoccuparmi dei paletti, di cassa in quattro e di tanto volume».

Questa la tracklist di “Mia”: “Mia”, “Libera”, “Fallo amore”, “Mi faccio un regalo”, “10 minuti”, “Le cose che dicono”.

Subito dopo il concerto ci sarà un dj set di Miss Poetrix, artista performativa già ospite della Casa Internazionale delle Donne per presentare il suo progetto di Poesia e musica elettronica “Transfert”, di cui Valeria ha curato la parte musicale e visual.

 


Valeria Vaglio nasce a Bari il 28 giugno 1980. All’età di 8 anni inizia a studiare pianoforte e successivamente si dedica alla chitarra e al canto. A 16 anni comincia a comporre i primi brani e ad esibirsi dal vivo. Nel 2005 vince una borsa di studio SIAE e frequenta il “Corso di perfezionamento per autori di testi” presso il Cet di Mogol. Nel 2008 partecipa alla 58° edizione del Festival di Sanremo nella categoria giovani con il brano “Ore ed Ore”, estratto dall’album “Stato innaturale” (RCA/ Sony Music). Il 7 maggio 2010 esce il suo secondo album “Uscita di insicurezza” (Carosello/Artist First) composto da sette brani inediti e prodotto da Diego Calvetti. Solo un pezzo, “Nonostante le assenze”, è stato composto a quattro mani con Bungaro.
Nel 2014 esce il suo terzo album “Il mio vizio migliore” e nel 2016 scrive la colonna sonora del film “WAX”, opera prima del regista salentino Lorenzo Corvino, candidato nella cinquina dei registi emergenti ai David di Donatello.
Nel 2016 si laurea in video design allo IED di Roma.
A luglio 2017 Valeria inizia a lavorare al nuovo disco, prodotto da Vittorio Giannelli e Giampaolo Cantini.
Valeria Vaglio è un’attiva sostenitrice di Amnesty International e delle campagne contro l’omofobia: nel 2009 si è esibita infatti in occasione della Giornata Mondiale contro l’Omofobia e al Teatro EDI di Milano per la Giornata contro la Violenza sulle Donne.

“Suonare alla Casa Internazionale delle Donne per me ha un significato profondo. I luoghi dove l’arte trova spazio, voce e cura vanno accarezzati, appoggiati e difesi

FEMINISM2.

FIERA DELL’EDITORIA DELLE DONNE 2019

 

 

Secondo annuale appuntamento per Feminism, unica Fiera dell’editoria delle donne in Italia, che si inaugura l’8 marzo, all’insegna della festa e del confronto sempre con ingresso gratuito. 

Madrine d’eccezione la scrittrice pluripremiata Michela Murgia, la storica statunitense Max Dashu, attivista femminista e fondatrice nel 1970 dei Suppressed Histories Archives e Vandana Shiva, scienziata ambientalista e scrittrice, presidente di Navdanya International, taglieranno il nastro alle ore 14.00 di venerdì 8 marzo. All’inaugurazione saranno presenti anche Marco Zapparoli (Presidente ADEI) e Luisa Ricaldone (Presidente  SIL)

 

Vedi la registrazione dell’incontro di apertura https://www.facebook.com/watch/live/?v=266378920962329

 

Lettera di Vandana Shiva alla Sindaca di  Roma Virginia Raggi

VANDANA SHIVA nel giardino della Casa. Foto di Tania Cristofari

 

Gentile Sindaca Virginia Raggi,

In occasione del mio intervento per l’inaugurazione di Feminism, la Fiera dell’editoria delle donne in Italia, presso la Casa Internazionale delle Donne, …..

 

 

 

Photo gallery 2019

Programma 2019

 

 

info  Maria Palazzesi

mariapalazzesi.archivia@gmail.com

Amore e lavoro. Relazioni tra donne e uomini in età contemporanea (secoli XIX-XX)

VIELLA

di Edith Saurer

Questo libro ambizioso indaga come l’amore e il lavoro abbiano plasmato i rapporti tra donne e uomini nel XIX e XX secolo, coniugando in modo originale l’analisi di due temi a lungo trattati in modo separato, uno dall’arte e dalla letteratura, l’altro dall’economia e dal diritto. Lo studio si dispiega in una prospettiva genuinamente europea, con numerosi riferimenti all’Italia. Illustra l’emergere di una nuova sensibilità che spinge donne e uomini a lottare per il riconoscimento sia del diritto all’amore sia del diritto al lavoro, colonne portanti dell’esistenza individuale. L’autrice intreccia storia sociale, culturale, economica e giuridica, misurandosi non solo con trattati eruditi e studi scientifici ma anche con romanzi e testi autobiografici. Affronta una vasta gamma di temi: dai divieti di matrimonio (per relazioni di parentela in grado proibito, motivi religiosi, confessionali, razziali) al potere dei padri; dalla trasmissione della proprietà alla segregazione di genere del lavoro; dai ruoli di donne e uomini nelle guerre mondiali a quelli nelle migrazioni; dall’incesto, dall’adulterio e dall’omicidio passionale alla prostituzione e alle malattie veneree; dalla psicoanalisi all’eugenetica e al “culto della coppia sana”; dalla segregazione razziale, dal lavoro forzato e dallo sterminio durante il nazismo alla riorganizzazione della società e dei rapporti di genere dopo il 1945.

Edith Saurer (1942-2011) ha insegnato Storia moderna e contemporanea all’Università di Vienna; è stata Visiting Professor presso le Università di Bielefeld, Napoli-L’Orientale, Lipsia e l’Istituto Universitario Europeo di Firenze. Fondatrice della rivista «L’Homme. Z.F.G.», ha fatto parte della direzione di «Historische Anthropologie». Per i nostri tipi ha pubblicato Melancolia e Risveglio. Donne e religione nell’Europa romantica, a cura di Angiolina Arru e Sofia Boesch Gajano (2013). A suo nome esiste ora un assegno di ricerca post-dottorato (Edith Saurer Fonds) sul tema della “Diseguaglianza sociale nelle relazioni di genere, di classe, negli stili di vita, nell’appartenenza etnica e religiosa.“.

Sabato ore 18:00 Sala UDI

Culle di vetro. Storia della fecondazione artificiale

Edito da Enciclopedia delle donne e scritto da Margherita Fronte, questo testo sulla fecondazione artificiale viene così descritto da Sylvie Coyaud, che ne ha scritto la prefazione:

9788899270124_0_0_0_75 «Il libro riassume un secolo di peripezie non soltanto scientifiche: errori, ingenuità, colpi bassi, colpi di scena e colpi di fortuna imbrogli, amicizie, duelli mediatici tra celebrità, manipolazioni dell’opinione pubblica, scandali veri e presunti, tragedie collettive e personali, scontri ideologici sempre pronti a riaccendersi. La Storia, insomma, come viene iscritta nel corpo delle donne e questa volta con la loro partecipazione. […] Oggi esistono tecniche di “redazione del genoma”, la più promettente si chiama CRISPR-Cas dal nome degli enzimi che nei batteri tagliano via dai geni i “refusi”: dei frammenti Dna inseriti da qualche virus per potersi riprodurre. Corregge già i cromosomi di funghi, piante, roditori, pesci e altri animali di laboratorio per renderli più resistenti. Nel 2015, due gruppi di ricercatori cinesi l’hanno provata su ovuli umani fecondati in vitro, non vitali perché avevano dei cromosomi in più. I risultati sono stati pessimi e al contempo istruttivi. In Cina, Gran Bretagna, Svezia dove esperimenti simili sono autorizzati è probabile che gli esiti saranno sempre meno disastrosi.

La notizia ha riacceso lo scontro etico che sottende Culle di vetro , da allora le polemiche su moratoria sì/moratoria no fervono sulle riviste scientifiche e nei convegni di bioetica, tornano d’attualità le accuse di giocare a Dio, le chine scivolose sulle quali ci spingono scienziati privi di scrupoli e altri “dove andremo a finire, signora mia”. Per chi legge, la differenza rispetto alle prime fecondazioni in vitro del secolo scorso è che, se vuole, può imparare dal passato e dal presente nel quale siam finiti. Se non vuole, pazienza, si godrà il libro lo stesso: il tema è serio, ma la storia è divertente.»

POLITICA

Venerdì 6 ore 16 sala 4 –
LE STRADE BIANCHE DI STAMPA ALTERNATIVA
Riprendiamoci le parole – Manualetto, di Serena Luciani. Con l’autrice ne parla Daniela Piretti

Venerdì 6 ore 19 Sala 4 Trust
VANDA EDIZIONI
Cosa siamo disposte a fare per la nostra libertà. 2 monologhi di Alessandra Bocchetti. Con Alessandra Bocchetti, Paola Tavella, Teresa Manente

Sabato 7 ore 16 Sala 2 Caminetto
IACOBELLI
La potenza delle donne di Paola Leonardi. Con l’autrice interverranno le scrittrici e giornaliste Giorgia Serughetti e Nadia Tarantini

Domenica 8 ore 15 Sala 1 Simonetta Tosi
DERIVEAPPRODI
La natura dell’economia. Femminismi, economia politica, ecologia di Federica Giardini, Sara Pierallini, Federica Tomasello. Con Federica Giardini e Sara Pierallini interviene Isabella Pinto.

Domenica ore 16 Sala 1 Simonetta Tosi
BORDEAUX
Il tempo del secolo di Elettra Deiana e Il gioco dei vestiti di Silvana Pisa. Introduce l’incontro con le due autrici Francesca Koch

Domenica ore 17 Sala 5 UDI
REDSTARPRESS
Andare a Kobane di Arzu Demir. Con l’autrice interviene Simonetta Crisci dell’associazione Donne Diritti Giustizia in collaborazione con Rete Kurdistan

Programma 2020

PROGRAMMA FEMINISM3-2020

 

Giovedì 5 Marzo 2020

APERTURA FIERA 15:30 – 20:00

Ore 16:00 SALA CARLA LONZI
INAUGURAZIONE con la Madrina MARIA ROSA CUTRUFELLI.
Intervengono: Maura Cossutta, Presidente CIDD; Elvira Federici, Presidente SIL; Marco Zapparoli, Presidente ADEI. Le organizzatrici della Fiera

Inaugurazione della Mostra di fotografie dall’Archivio di Noi Donne  Donne al lavoro, prodotta e allestita da ARCHIVIA con il finanziamento di Coordinamento Esteri della CGIL.  Progetto di Giovanna Olivieri realizzato con Raffaella Perna e Francesca Koch e la collaborazione di Valeria Tavernelli e Loredana Monaco.

Ore 17:00 Sala 2 Caminetto
VANDA EDIZIONI
Carne da Macello . La politica sessuale della carne e Una teoria critica femminista vegetariana
di Carol J. Adams.
Con Barbara Balsamo, attivista femminista antispecista, redattrice della rivista “Animal Studies” e “Asinus Novus”, Silvia Molè, attivista femminista antispecista, blogger di Fallacielogiche.it, Flavia Fechete, attivista ecofemminista-antispecista, studiosa di Carol Adams

Ore 17:00 Sala 3 Giardino
NAVARRA
Tina Modotti. Fuoco che non muore
di Gabriella Ebano.
Con l’autrice interviene Silvia Di Tosti

Ore 17:00 Sala 4 Trust
LA VITA FELICE
Matrilineare. Madri e figlie nella poesia italiana dagli anni Sessanta a oggi
aavv, a cura di Fiorenza Mormile, Loredana Magazzeni, Brenda Porster, Anna Maria Robustelli.
Presentano: Fiorenza Mormile e Anna Maria Robustelli. Modera: Alessandra Pigliaru

Ore 17:00 Sala 5 UDI
BOMPIANI
Così allegre senza nessun motivo e In principio erano le mutande
di Rossana Campo.
Con l’autrice interviene Alessandra Di Pietro

Ore 18:00 SALA CARLA LONZI
Presentazione in anteprima nazionale de L’isola delle madri nuovo romanzo
di MARIA ROSA CUTRUFELLI, edito da Mondadori.
Con l’autrice intervengono Manuela Fraire e Valeria Della Valle

Venerdì 6 marzo

APERTURA FIERA 10:00-20:00

Ore 10:00 -12:00 Sala Laboratorio: minilaboratorio Scuola Omero

Ore 11:00 Sala 1 Simonetta Tosi
SIL – SOCIETÀ ITALIANA DELLE LETTERATE
Carte di donne/Carte parlanti.
Il processo di ricostruzione della presenza delle donne nella società letteraria. Introduce e coordina l’incontro Adriana Chemello
Si parlerà di Paolina Leopardi. Lettere (1822-1869), a cura di Elisabetta Benucci, Apice Libri; Scrittrici con la valigia. Capitoli e censimento dell’odeporica femminile italiana dall’Antichità al Primo Novecento, a cura di Patrizia Guida, Congedo editore; Parole armate. Le grandi scrittrici del Novecento italiano tra resistenza ed emancipazione, a cura di Valeria P. Babini, collana La Tartaruga saggi, Baldini + Castoldi
Intervengono le curatrici dei volumi.

Ore15:00 Sala 2 Caminetto
LEMUS
Lettere  1853-1896. Clara Wieck Schumann e Johannes Brahms
a cura di Alice Fumero.
In presentazione Alice Fumero

Ore 15:00 Sala 4 Trust
MEZZOCIELO
GUERRA ALLE DONNE. Presentazione del numero 163 della rivista Mezzocielo. A che punto è il movimento contro la violenza maschile sulle donne in Messico?
Incontro con Mimma Grillo autrice del reportage.
Presentano Rita Calabrese e Gisella Modica della redazione di Mezzocielo.

Ore 15:00 SALA 5 UDI
GRAUS EDIZIONI
Lei, mai sola di Luisa Diaco e La stanza nel cuore di Anna Grazioso.
Incontro con le due autrici

Ore 16:00 Sala 1 Simonetta Tosi
SESSISMOERAZZISMO – EDIESSE
Separate in casa. Lavoratrici domestiche, femministe e sindacaliste: una mancata alleanza,
a cura di Beatrice Busi.
In presentazione: Beatrice Busi, Alessandra Gissi, Valeria Ribeiro Corossacz

Ore 16:00 Sala 2 Caminetto
EDIZIONE DELL’AUTRICE
Venezia Xenithea . Storie di donne straniere a Venezia. Racconti di Antonella Barina, Devana, Lucia Guidorizzi, Chicca Morone, Lecia Papadopoulos, Eva Pellegrini, Maristella Tagliaferro, Daniela Zamburlin, Sara Zanghì. Illustrazioni di Carol Schultheiss.
In presentazione Antonella Barina, curatrice del volume, e Mimma De Leo, storica

Ore 16:00 Sala 3 Giardino
ETS
Il dolore illegittimo. Un’etnografia della sindrome fibromialgica
di Chiara Moretti.
Con l’autrice saranno presenti Carmela Morabito, storica della psicologia e delle neuroscienze cognitive, Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma Tor Vergata, e Chiara Quagliariello, antropologa e ricercatrice presso l’Istituto Universitario Europeo di Fiesole.

Ore 16:00 Sala 4 Trust
LE STRADE BIANCHE DI STAMPA ALTERNATIVA
Riprendiamoci le parole – Manualetto,
di Serena Luciani.
Con l’autrice ne parla Daniela Piretti

Ore 17:00 Sala Carla Lonzi
DWF
Il femminismo si veste di carta. Gli archivi di DWF dal 1976 ad oggi.
Intervengono Teresa Di Martino, direttora, Patrizia Cacioli e Roberta Paoletti, redattrici

Ore 17:00 Sala 1 Simonetta Tosi
HERALD EDITORE – COLLANA LE GINESTRE
Prostituzione. Confronti e dibattiti nel femminismo,
di aavv, a cura di Irene Giacobbe, collana Donnità, AFFI.
In presentazione Gina Di Francesco, Irene Giacobbe, Edda Billi

Ore 17:00 Sala 2 Caminetto
MAREA
Marea. Il trimestrale nato nel 1994 si racconta.
In presentazione la direttrice Monica Lanfranco e la giornalista Federica Tourn

Ore 17:00 Sala 3 Giardino
FEFÉ
I girasoli di Liliam. Da bambina schiava sessuale in Brasile al grande sogno realizzato in Italia,
di Teresa Giulia Canòne.
Partecipano: Teresa Giulia Canòne, autrice del volume, psicologa, attivista; Liliam Altuntas, protagonista reale del racconto, oggi “cake designer”, Antonella Antonelli, psicologa, scrittrice, attrice

Ore 17:00 Sala 4 Trust
MANIFESTOLIBRI
Lavoratrici ai margini Donne che lavorano con altre donne
di Adriana Nannicini.
Dialogano con l’autrice: Silvia Neonato e Marina Montanelli

Ore 17:00 Sala 5 UDI
CAPOVOLTE
Salto avanti. L’Africa, la mia vita
di Arianna Rocca.
Con l’autrice dialoga Ilaria Leccardi, Capovolte edizioni

Ore 18:00 Sala Carla Lonzi
Focus a cura dell’ASSOCIAZIONE LESCONFINATE
AFROFUTURISMO FEMMINISTA 2.0 – “AFROFUTURISMO E ECOLOGIE FUTURE”
Introduce e coordina Karima 2G

Ore 18:00 Sala 1 Simonetta Tosi
L’ORMA
L’evento
di Annie Ernaux.
In presentazione l’editore e traduttore Lorenzo Flabbi

Ore 18:00 Sala 2 Caminetto
LE ASSASSINE
L’urlo dell’innocente
di Unity Dow.
Incontro con l’editrice Tiziana Elsa Prina.

Ore 18:00 Sala 3 Giardino
VITA ACTIVA
I sogni di Anna
di Silvia Ricci Lempen.
Con l’autrice intervengono Maria Vittoria Vittori e Gabriella Musetti

Ore 18:00 Sala 4 Trust
VOLAND
Tre vivi, tre morti
di Ruska Jorjoliani

Ore 18:00 Sala 5 UDI
ERICKSON
Crescere uomini. Le parole dei ragazzi su sessualità, pornografia, sessismo
di Monica Lanfranco.
Con l’autrice intervengono Federica Tourn, giornalista, e Loredana Rotondo, regista di Processo per stupro

Ore 19:00 Sala 1 Simonetta Tosi
IL DITO E LA LUNA
Saffo ‘900 – Renée Vivien in versi e in prosa,
a cura di Margherita Giacobino.
In presentazione Margherita Giacobino e Lucilla Ciambotti

Ore 19:00 Sala 2 Caminetto
IL VERRI
Mangio alberi e altre poesie
di Laura Cingolani.
Con l’autrice dialogano Lidia Ravera e Franca Rovigatti

Ore 19:00 Sala 3 Giardino
SEM
Il talento della vittima
di Patrizia Zappa Mulas.
In dialogo con l’autrice, Filippo La Porta

Ore 19:00 Sala 4 Trust
VANDA EDIZIONI
Cosa siamo disposte a fare per la nostra libertà.
2 monologhi di Alessandra Bocchetti.
Con Alessandra Bocchetti, Paola Tavella, Teresa Manente

Ore19:00 Sala 5 UDI
NOVA DELPHI
Adesso posso scegliere. Dittatura, identità, memoria nelle vite di quattro donne sudamericane
di Nadia Angelucci.
Con l’autrice interviene Maria Rosaria Stabili, Università degli Studi di Roma Tre. Modera Francesca Casafina

Sabato 7 Marzo

APERTURA FIERA 10:00-20:00

Ore 10:00-12:00 Sala Laboratorio: minilaboratorio Scuola Omero

Ore 12:00-14:00 Sala Laboratorio: minilaboratorio Scuola Omero

Ore 12:00 Sala Carla Lonzi
FPCGIL ROMA LAZIO
La città della dea Perenna di Maria Paola Fiorensoli. Donne a Roma dalla Controriforma al Femminismo. Storia del Complesso dell’ex Buon Pastore oggi Casa Internazionale delle Donne

Ore 12:00 SALA 1 Simonetta Tosi
ARCHIVIA
Luciana Percovich, Alessandra de Nardis, Elvira Visciola, Roberta Fenci e Maria Grazia Napolitano presentano il sito Autrici di Civiltà ( www.autricidicivilta.it) ed il suo ultimo ramo: Preistoria in Italia, inedito progetto per la raccolta di tutte le informazioni legate ai siti archeologici riconducibili ad una civiltà incentrata sulla Dea.

Ore 12:00 Sala 2 Caminetto
VANDA EDIZIONI
Fai la brava. Se il mostro delle favole è mio padre
di Katia M.
Con l’autrice interviene Monica Lanfranco, giornalista e formatrice

Ore 12:00 Sala 3 Giardino
ARACNE
A ciascuna il suo
di Chiara Becchimanzi
L’autrice si confronterà con Giuseppe Allegri sul tema “Precarietà economica versus affettiva”; con Francesca D’Onofrio sul tema “L’amore è un sentimento comico (e sessuale)”; con Eloise Longo sul tema “Dell’armonia degli opposti: gli influssi cabalistici”; con Giorgia Conteduca sul tema “Gli effetti collaterali”. Sono previsti interventi di Gioacchino Onorati, editore Aracne e di Vincenzo Palladino, prefatore del volume. Modera Eleonora De Nardis giornalista e scrittrice.

Ore 12:00 Sala 4 Trust
ENCICLOPEDIA DELLE DONNE
La donna brutta. Vita e scrittura di Violette Leduc
di Eleonora Tarabella.
Intervengono Rossana Di Fazio e Margherita Marcheselli

Ore 12:00 Sala 5 UDI
VILLAGGIO MAORI
Desiderio. Racconti di eros, segreti, bugie
di Delia Vaccarello.
In presentazione Margherita Giacobino

Ore 15:00 Sala 1 Simonetta Tosi
HERALD EDITORE – COLLANA LE GINESTRE
Family Spray
di Anna Paolucci.
Con l’autrice saranno in presentazione Sabina La Manna, operatrice sanitaria; Laura Annibali, Presidente Dì Gay Project e Gina Di Francesco, direttrice della collana Le Ginestre

Ore 15:00 Sala 2 Caminetto
MATILDA
Turchina la strega
Testo di Mariasole Brusa. Illustrazioni di Marta Sevilla
Libro vincitore del premio Narrare la parità V Edizione.
Incontro con Maria Grazia Anatra, organizzatrice del Premio

Ore 15:00 Sala 3 Giardino
BORDEAUX
Un’idea di noi
di Eleonora de Nardis.
Intervengono con l’autrice Marta Bonafoni e Alessandra Sannella. Letture di Chiara Becchimanzi.

Ore 15:00 Sala 4 Trust
NAVARRA
Maremmana
di Maria Cristina Di Giuseppe.
Con l’autrice interviene Daniela Brancati. Interventi musicali di Edoardo De Angelis

Ore 15:00 Sala 5 UDI
VOLAND
La sublime arte
di Alexandra David Neél.
In presentazione Jolanda Bufalini

Ore 16:00 Sala 1 Simonetta Tosi
AIEP
La Diva Simonetta, la sans par
di Giovanna Strano.
Saranno presenti l’autrice e l’editore Giuseppe Maria Morganti.

Ore 16:00 Sala 2 Caminetto
IACOBELLI
La potenza delle donne
di Paola Leonardi.
Con l’autrice interverranno le scrittrici e giornaliste Giorgia Serughetti e Nadia Tarantini

Ore 16:00 Sala 3 Giardino
BOMPIANI
Scrittrici o venditrici?. Come è cambiato il mestiere nelll’era della sovraproduzione libraria.
Intervengono: Giulia Caminito, Chiara Ingrao, Roberta Mazzanti, Silvia Neonato, Tiziana Triana.

Ore 16:00 Sala 4 Trust
LE ASSASSINE
All’una e trenta
di Isabel Ostrander e Il “giallo d’autrice”. La collana Vintage di Edizioni Le Assassine.
Incontro con l’editrice Tiziana Elsa Prina

Ore 16:00 Sala 5 UDI
ENCICLOPEDIA DELLE DONNE
C’era in Atene una bella donna. Etere, concubine e donne libere nella Grecia antica
di Vittoria Longoni.
Con l’autrice intervengono Rossana Di Fazio e Margherita Marcheselli

Ore 17:00 Sala Carla Lonzi
Focus Ma che streghe siamo noi? A cura di Anna Maria Crispino

Ore 17:00 Sala 1 Simonetta Tosi
FRANCOANGELI
Per una clinica della gentilezza
di Maria Laura Vittori.
In presentazione con l’autrice intervengono Simona De Simone e Maria Vittoria Vittori

Ore 17:00 Sala 2 Caminetto
SCHENA
Le Irriverenti. Da Eva alle altre, dal patriarcato al cyborg
di Maria Corvino Forleo.
Dialoga con l’Autrice Maria Paola Forleo

Ore 17:00 Sala 3 Giardino
EDIZIONI Q
So di una donna e altre poesie
di Leila Karami. Poesie scelte di autrici arabe, persiane, italiane.
Con la curatrice del volume saranno presenti le autrici Cristiana Baldazzi e Melissa Fedi

Ore 17:00 Sala 4 Trust
IL SIRENTE
Banlieue. Una nuova letteratura di frontiera attraverso tre giovani autrici francesi di origine araba.
In presentazione: Un uomo non piange mai di Faiza Guène, La Mecca-Phuket di Saphia Azzedine, Le ballerine di Papicha di Kaouther Adimi.
Veronique Virgilio (AGI) ne parla con la traduttrice Federica Pistono e Chiarastella Campanelli, editore il Sirente. Letture a cura di Nadia Kibout

Ore 17:00 Sala 5 UDI
NOVA DELPHI
Clarice Lispector. Corpi disciplinati, corpi (di)sobbedienti
di Luigia Di Crescenzio.
Con l’autrice intervengono Igiaba Scego, scrittrice, e Sofia Andrade, Università degli Studi Roma Tre

Ore 18:00 Sala 1 Simonetta Tosi
VENEXIA
L’amore tra donne nella storia
di Daniela Danna.
Intervengono l’autrice e Chiara Orlandini, Venexia Editrice

Ore 18:00 Sala 2 Caminetto
LUOGHINTERIORI
Negimet. La signora della valle
di Maria Grazia Mimmo.
Con l’autrice interviene Ignazio Merendino

Ore 18:00 Sala 3 Giardino
ALL AROUND
Non è un Paese per mamme
di Paola Setti.
Intervengono l’autrice e Alessandra Di Pietro, Agorà

Ore 18:00 Sala 5 UDI
NOTTETEMPO
Abbecedario della Differenza. Omaggio a Alice Ceresa
aavv, a cura di Laura Fortini e Alessandra Pigliaru. Con le curatrici del volume intervengono in presentazione Chiara Giorgi e Serena Guarracino

Ore 19:00 Sala 1 Simonetta Tosi
MORETTI E VITALI
La carta coperta. L’inconscio nelle pratiche femministe
a cura di Chiara Zamboni. Scritti di Chiara Zamboni, Ida Dominijanni, Cristina Faccincani, Lia Cigarini, Manuela Fraire, Antonella Moscati, Annarosa Buttarelli, Riccardo Fanciullacci Wanda Tommasi.
Intervengono: Chiara Zamboni, Annarosa Buttarelli, Ida Dominijanni, Manuela Fraire e Viola Lo Moro

Ore 19:00 Sala 2 Caminetto
ZONA 42
Avrai i miei occhi
di Nicoletta Vallorani.
Con l’autrice interviene Giuliana Misserville

Ore 19:00 Sala 4 Trust
ENSEMBLE
Antologia di poesia femminile britannica contemporanea
a cura di Alessandra Bava.
In presentazione Alessandra Bava, curatrice e traduttrice del volume, e Gaia Casanova

Domenica 8 Marzo

APERTURA FIERA 10:00-20:00

Ore 10:00 -12:00 Sala Laboratorio : minilaboratorio Scuola Omero

Ore 11:00 Sala Carla Lonzi
Focus OLTRE L’ANTROPOCENE. TAVOLA ROTONDA A CURA DI ARCHIVIA

Ore 11:00 Sala 2 Sala Caminetto
VILLAGGIO MAORI
Siamo Marea. Come orientarsi nella rivoluzione femminista
di Benedetta Pintus e Beatrice da Vela.
Con Beatrice da Vela interviene in presentazione Maria Brighi

Ore 12:00 Sala 2 Caminetto
ALL AROUND
La gemella sbagliata
di Rossana Carturan.
Con l’autrice interviene Lucia Visca, editrice

Ore 12:00 Sala 4 Trust
VILLAGGIO MAORI
I libri delle donne. Case editrici femministe dagli anni settanta
di Vera Navarria.
Con l’autrice dialoga Anna Maria Crispino, direttora di Leggendaria

Ore 15:00 Sala 1 Simonetta Tosi
DERIVEAPPRODI
La natura dell’economia. Femminismi, economia politica, ecologia
di Federica Giardini, Sara Pierallini, Federica Tomasello.
Con Federica Giardini e Sara Pierallini interviene Isabella Pinto, Ph.D. European Label in Studi Comparati e Teoria della letteratura, ricercatrice indipendente, attivista, redattrice di IAPh-Italia

Ore 15:00 Sala 2 Caminetto
SETTENOVE
Presentazione del secondo volume della collana «Storie nella Storia»: Le civiltà dei fiumi, Altri sguardi, nuovi racconti,
a cura di Settenove e Sis – Società Italiana delle storiche.
Intervengono l’autrice Francesca Minen e la curatrice della collana Elisabetta Serafini

Ore 15:00 Sala 3 Giardino
ELLIOT
100 Punti di lesbicità (secondo me) e 100 Punti di ebraicità (secondo me)
di Anna Segre.
Dialoga con l’autrice, Maria Palazzesi. Con la partecipazione di Evelina Meghnagi.

Ore 15:00 Sala 4 Trust
ALL AROUND
Destinazione Ravensbruck. L’orrore e la bellezza nel lager delle donne
di Donatella Alfonso, Laura Amoretti, Raffaella Ranise.
Con le autrici dialoga Virginia Piccolillo, Corriere della Sera

Ore 15:00 Sala 5 UDI
CAPOVOLTE
Marielle, presente!
di Agnese Gazzera.
Dialoga con l’autrice, Valeria Corossacz.

Ore 16:00 Sala Carla Lonzi
NERO
Soggetto nomade. Lisetta Carmi, Elisabetta Catalano, Paola Agosti, Letizia Battaglia, Marialba Russo. Postfazione di Rosi Braidotti.
Intervengono Cristiana Perrella, direttrice del Centro Pecci per l’arte contemporanea di Prato, Elena Magini, curatrice del volume, e Marialba Russo, fotografa

Ore 16:00 Sala 1 Simonetta Tosi
BORDEAUX
Il tempo del secolo.Trame di una militanza femminista
di Elettra Deiana
Il gioco dei vestiti Passione, politica e altre storie del ‘68
di Silvana Pisa.
Introduce l’incontro con le due autrici Francesca Koch

Ore 16:00 Sala 2 Caminetto
EUM
La prostituzione nell’Italia contemporanea. Tra storie, politiche e diritti
a cura di Annalisa Cegna, Natascia Mattiucci, Alessio Ponzio.
Con Annalisa Cegna e Natascia Mattucci, intervengono Luca De Benedictis e Liliosa Azara.

Ore 16:00 Sala 4 Trust
NEWTON COMPTON
Lessico familiare: come le scrittrici raccontano la storia.
Da Elsa Morante a Natalia Ginzburg, da Elena Ferrante a Stefania Auci
Angela Azzaro e Maria Vittoria Vittori ne discutono con Cinzia Giorgio, autrice del romanzo I migliori anni

Ore 16:00 Sala 5 UDI
LE LETTERE
D’amore e di lotta. Poesie scelte
di Audre Lorde.
Elvira Federici, Presidente SIL, dialogherà con Loredana Magazzeni e Anna Zani, Collettivo di Traduzione WiT, Women in Translation

Ore 17:00 Sala 1 Simonetta Tosi
LATERZA
Lessico femminile
di Sandra Petrignani.
In dialogo con l’autrice Alessandra Quattrocchi

Ore 17:00 Sala 2 Caminetto
ENSEMBLE
Fragili naufragi
di Nora Albert.
In dialogo con l’autrice: Alessandra Bava e Gaia Casanova

Ore 17:00 Sala 3 Giardino
SELLERIO
Lo splendore del niente e altre storie
di Maria Attanasio.
Con l’autrice interviene Maria Rosa Cutrufelli

Ore 17:00 Sala 4 Trust
RAPSODIA
Incontro con Marta Telatin, autrice de In tutti i sensi e È tutta colpa del tirami su.
Con l’autrice interviene Emanuela Lo Nigro, responsabile editoriale di Rapsodia

Ore 17:00 Sala 5 UDI
REDSTARPRESS
Andare a Kobane
di Arzu Demir.
Con l’autrice interviene Simonetta Crisci dell’associazione Donne Diritti Giustizia in collaborazione con Rete Kurdistan 

Ore 18:00 Sala Carla Lonzi
Leggendaria
Ambiente e natura: lo sguardo lungo delle Streghe.
Presentazione dei due ultimi numeri della rivista (nn.139 e140). Intervengono Anna Maria Crispino, direttora di Leggendaria, Silvia Neonato direttora di Letterate Magazine; Elvira Federici, presidente della SIL. All’incontro prendono parte redattrici e collaboratrici della rivista.

Ore 18:00 Sala 1 Simonetta Tosi
VIELLA/BIBLINK
Prostitute. Incontro tematico a partire dai volumi: Turpi traffici. Prostituzione e migrazioni globali di Laura Schettini (biblink editore) e La donna delinquente e la prostituta, a cura di Liliosa Azara e Luca Tedesco (viella edizioni).
In collaborazione con la SIS

Ore 18:00 Sala 2 Caminetto
ALL AROUND
Vintage life
di Cristiana Crisalfi.
Con l’autrice intervengono Alma Grandin, giornalista TG1 e Lia Migale, economista

Ore 18:00 Sala 3 Giardino
FEFÉ
Chantal Akerman/uno schermo nel deserto
di Ilaria Gatti e Alessandro Cappabianca.
Partecipano: Ilaria Gatti, autrice del volume, architetto, collaboratrice di FilmCritica, ed Anna Segre, medico psicoterapeuta e scrittrice.

Ore 18:00 Sala 4 Trust
AL.CE
In punta di piedi,
poesie di Susy Gillo.
Intervengono l’autrice e Erika Scarpante, edirice

Ore 18:00 Sala 5 UDI
SEM
Il giorno mangia la notte
di Silvia Bottani Con l’autrice interviene Emanuela Cocco

Press

Feminism3 – Fiera dell’editoria delle donne

Si riparte con Feminism Corpo a corpo e Feminism in rete

 

Era tutto pronto per la Terza edizione della Fiera, dal 5 all’8 marzo 2020, quando abbiamo dovuto sospendere a causa della pandemia da Coronavirus-19. Riprendiamo come fosse ieri, ben sapendo che molto è cambiato nelle nostre vite, cambiamenti di cui ancora non siamo in grado di misurare le dimensioni e la qualità.

In questi mesi abbiamo mantenuto i contatti con gli editori che avevano aderito alla Fiera e che ora vogliono riprendere con noi un discorso interrotto da cause di forza maggiore.

Feminism corpo a corpo è l’iniziativa pensata per rivederci in sicurezza, insieme a case editrici, autrici, libreria. Ad oggi hanno aderito le case editrici  Villaggio Maori, All Around, Bordeaux, Nottetempo, Iacobelli, sessismoerazzismo, Ensemble, Edizione dell’autrice, Leggendaria, Aracne, Elliot e altre hanno espresso la loro disponibilità a iniziative comuni. Gli incontri avranno luogo alla Casa internazionale delle donne e in altre realtà come Lucha y siesta di Roma. In autunno la due giorni on line Feminism in rete concluderà la versione della Fiera in tempo di pandemia.

Gli appuntamenti di Corpo a corpo si svolgeranno tra luglio e settembre, a cura dell’organizzazione della Fiera in collaborazione con Anna Di Giovanni, Responsabile dello Spazio Libri in Fiera, associazione in itinere.

Si comincia il 6 luglio con la presentazione del libro di Elettra Deiana, Trame di una militanza femminista (Bordeaux edizioni) che incrocia il percorso femminista dell’autrice con l’impegno politico a sinistra.

Si prosegue il 7 luglio con il Focus L’editoria nel post pandemia. La posta in gioco per i saperi e le narrative delle donne – a cui saranno presenti editori e librai – sui problemi che l’editoria ha incontrato con le chiusure forzate e la quarantena, così come sulle novità delle sperimentazioni stimolate dalla crisi che stiamo vivendo: le presentazioni on line, la collaborazione fra librerie per la vendita a distanza, l’incremento degli e-book.

L’8  luglio sarà la volta di Maria Rosa Cutrufelli, madrina della Fiera, che presenta  L’isola delle madri (Mondadori). Un libro che si è rivelato per certi versi profetico, legato come è ai mutamenti nelle relazioni umane e nella maternità nelle condizioni estreme create dall’avvelenamento della Terra. E Per tutto luglio e settembre sono in programmazione altri incontri con autrici e editori.

 

L’EDITORIA NEL POST PANDEMIA

LA POSTA IN GIOCO PER I SAPERI E LE NARRATIVE DELLE DONNE

coordinano Anna Maria Crispino e Giulia Caminito

Partecipano: Andrea Palombi e Ada Carpi (Nutrimenti); Giulio Perrone e Antonio Sunseri (Giulio Perrone); Alice di Stefano (Fazi); Daniela di Sora e Diana Armento (Voland); Paolo Valoppi, Giulia Priore (Einaudi); Stefania Vulterini (Sessismoerazzismo);Anna Maria Crispini  (Leggendaria); Viola Lo Moro  (libreria Tuba/Festival Inquiete); Simona Bonsignori (manifestolibri); Enrica D’Augè (Iacobelli).

Martedì 7 luglio 2020, ore 18.30, giardino della Casa Internazionale delle Donne

 

                                                                     

PRESENTAZIONE

Maria Rosa Cutrufelli madrina della Fiera, dialoga con Manuela Fraire sul suo ultimo romanzo L’isola delle Madri, Mondadori edizioni coordina Maria Palazzesi

Giovedì 9 luglio ore 21.00, giardino della Casa Internazionale delle Donne

 

 

PRESENTAZIONE

Elettra Deiana presenta il libro Il tempo del secolo – Trame di una militanza femminista, Bordeaux edizioni, con l’autrice Angela Ammirati e Maria Luisa Boccia Lunedì 6 luglio alle ore 18.30, giardino della Casa Internazionale delle Donne

 

Per tutti gli eventi saranno rispettate le norme di sicurezza: occorre munirsi di mascherina di protezione, la prenotazione è obbligatoria perché i posti sono limitati:

segreteria@casainternazionaledelledonne.org, tel 06.68401720

 

per aggiornamenti vedi

https://www.feminismfieraeditoriadelledonne.it

https://www.facebook.com/archiviaherstory/

www.casainternazionaledelledonne.org

Ufficio stampa Jolanda Bufalini – jolanda.bufalini@gmail.com – 3406812096
Ufficio stampa Monica Mariotti – monicfiore@gmail.com – 3476212187

 


FEMINISM3 – COMUNICATO STAMPA

 

Tutto pronto o quasi per Feminism3, Terza Edizione della Fiera dell’Editoria delle donne, dal 5 all’8 marzo alla Casa Internazionale delle donne in via della Lungara a Roma, ideata ed organizzata da Archivia, La rivista Leggendaria, la collana editoriale sessismoerazzismo, la Casa Internazionale delle donne. Quattro giorni di libri, riviste, incontri, focus, spettacoli per l’unica Fiera dell’editoria nazionale a firma femminile. La manifestazione ad ingresso gratuito è aperta a tutte/i secondo la tradizione di cultura e impegno verso Roma che anima la sede storica dei movimenti femministi, da decenni crocevia di servizi, proposte culturali, politiche e molto altro, interamente declinati al femminile, e oggi a rischio di chiusura.

Più numerosa nel 2020 la partecipazione delle case editrici, a conferma del crescente prestigio di Feminism, in una formula rinnovata: 82 espositori, fra i quali 33 “new entry”, avranno a disposizione un grande spazio libreria, curato da Anna Di Giovanni In itinere.

Più nutrita, insieme alla presenza delle edizioni create dalle donne e delle piccole e piccolissime case editrici che, dal 2018, “fanno” la Fiera, la partecipazione di case editrici medie e grandi, in un colloquio ideale fra ricerca, pensiero delle donne e diffusione della lettura.
Accanto ad amiche e amici storici come Viella, Il dito e la luna, Venexia, Moretti e Vitali, Enciclopedia delle donne, Vanda, All Around, Voland e tanti altri, entrano al Buon Pastore per la prima volta realtà importanti come Laterza, Giunti/Bompiani, Sellerio, Newton Compton, La nave di Teseo, Baldini e Castoldi. Inoltre partecipano nuove realtà giovani e interessanti quali Capovolte, Le Assassine, Somara!

La scrittrice Maria Rosa Cutrufelli sarà la Madrina di Feminism 3. Con lei all’inaugurazione che sarà giovedì 5 marzo alle 16 la Presidente della Casa Internazionale delle Donne Maura Cossutta, le organizzatrici della Fiera Maria Palazzesi di Archivia, Anna Maria Crispino di Leggendaria e Stefania Vulterini di Sessismoerazzismo, Elvira Federici della Società italiana delle letterate (SIL), Marco Zapparoli, Presidente della Associazione degli editori indipendenti (ADEI).

Oltre alle presentazioni dei libri, con 80 appuntamenti, sono previsti 3 Focus. Due di essi saranno dedicati all’ambiente sotto il titolo generale Clima: dal cambiamento all’emergenza: il primo afrofuturismo e ecologie future, incontro organizzato dalla associazione Lesconfinate, il secondo Oltre l’Antropocene, tavola rotonda organizzata da Archivia. Terzo Focus Ma che streghe siamo noi?, le streghe fra stigma e ribellione, a cura di Anna Maria Crispino.

Numerose, fra i titoli proposti in Fiera, le novità editoriali in uscita a marzo, fra gli altri:

Maria Rosa Cutrufelli presenterà in anteprima nazionale, L’isola delle madri, romanzo eco-distopico in uscita per Mondadori.

Abbecedario della differenza. Omaggio a Alice Ceresa, autori vari, a cura di Laura Fortini e Alessandra Pigliaru, viene proposto da Nottetempo. Lo splendore del niente e altre storie di Maria Attanasio da Sellerio e La potenza delle donne di Paola Leonardi da Iacobelli.

In fiera si presentano anche i periodici femministi: DWF, Marea, Mezzocielo e Leggendaria, che chiude la kermesse domenica.

Fra le presenze in Fiera: Rossana Campo, Patrizia Zappa Mulas, Chiara Zamboni, Annarosa Buttarelli, Ida Dominijanni, Sandra Petrignani

Più di un appuntamento in fiera sarà dedicato al mondo dell’editoria, fra gli altri quello organizzato da Bompiani, Scrittrici o venditrici. Come è cambiato il mestiere nell’era della sovrapproduzione libraria. Intervengono: Giulia Caminito, Chiara Ingrao, Roberta Mazzanti, Silvia Neonato, Tiziana Triana.
Molta poesia, storia e letteratura. Ma anche molta attenzione alla dimensione globale e alle periferie del mondo, come nel caso dell’incontro organizzato dalla casa editrice Il Sirente, Banlieue. Una nuova letteratura di frontiera attraverso tre giovani autrici francesi di origine araba. E quello di Derive e approdi per parlare del volume La natura dell’economia. Femminismi, economia politica, ecologia di Federica Giardini, Sara Pierallini, Federica Tomasello.

FIERA DELL’EDITORIA DELLE DONNE
5-8 MARZO 2020, GIOVEDÌ 0RE15-20, VENERDÌ, SABATO, DOMENICA ORE 10-20
COMPLESSO MONUMENTALE DEL BUON PASTORE
VIA DELLA LUNGARA 19 ROMA
Con il patrocinio di Regione Lazio e Municipio I Roma Centro

Ufficio stampa Jolanda Bufalini – jolanda.bufalini@gmail.com – 3406812096
Ufficio stampa Monica Mariotti – monicfiore@gmail.com – 3476212187

GALLERY2019

Parlano di noi 2020

 

metropolitan magazine 

Roma 3 Radio Dickens 

Roma notizie

repubblica.it

ingegnografico

italiaonline

il messaggero  

il libraio

abitarearoma 

Rai Radio live

il messaggero

il manifesto cultura

Buongiorno Regione 

tuacity mag

corriere.it viaggi

abitare a Roma 

romaedintorni 

il paese delle donne 

italia on line 

afrologist 

leggere tutti

 

Wikieventi

romatoday.it

nella notizia

icrew libri 

allevents.in

The Parallel Vision 

wordstockweb

solo libri.net

l’Italia che cambia  

Libreria delle donne di Milano

romanotizie

Lingua madre

geos NEWS

frosinone magazine

SIL Società delle letterate

Cittadellarte JOURNAL

tabook

power and gender 

notizie nazionali

Occhio dell’arte

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Comunicato conclusivo Fiera 2019

Dopo tre giorni intensi, ricchi di dibattiti e presentazioni, si chiude la II Fiera dell’editoria delle Donne, con un grande successo di pubblico: oltre 8.000 presenze confermano che le donne leggono sempre di più. Importante il sostegno alla Casa Internazionale della Donne, espresso con la sottoscrizione di migliaia di tessere, per mantenere vivo e attivo questo meraviglioso spazio comune di scambio sociale e culturale.

Madrine d’eccezione MaxDashu e Vandana Shiva, hanno inaugurato in giardino la Fiera, alla presenza di un folto pubblico e di molti giornalisti. Vandana Shiva ha pubblicamente dichiarato che scriverà alla sindaca Raggi per sostenere e difendere un luogo così straordinariamente importante per le donne.

Tutti gli eventi hanno visto una grande partecipazione, in particolare il Focus Afrofuturismo femminista sulla migrazione odierna e la devastazione del pianeta con la presenza di Maria Rosa Cutrufelli, IgiabaScego ela cantante Karima 2G;lo stesso per la presentazione di Iacobellieditore del volume Sulle amazzoni Natalie Clifford Barney, Marina Cvetaeva e Valeria Viganò.

Molto apprezzati anche gli incontri di Nottetempo su Disobbedienza di Naomi Alderman con interventi di Anna Segre ed Evelina Meghnagi e dell’editore Moretti&Vitali con l’attualissimo Care: prendersi cura. Un lavoro inestimabile di Pascale Molinier con la presenza di Annarosa Buttarelli, Tiziana Vettor e Tina Balì.

Maria Dell’Anno con il suo volume Se questo è amore. La violenza maschile contro le donne nel contesto di una relazione intima, ha riscontrato grande partecipazione e coinvolgimento di pubblico per l’editore Luoghinteriori.

L’evento in giardino,  un gran fracasso di tamburi e strumenti vari che diviene, grazie all’abile incantatrice di drumcircle musica coordinata e liberatoria, ha stupito e divertito tutto il pubblico presente.

Grande soddisfazione anche per il volume di vendite delle case editrici in esposizione, soprattutto per “Rivista Anarchica”, Iguana, Il dito e la luna, Empiria e Le strade Bianche di Stampa Alternativa.

La presentazione di “Ma che rabbia!” numero speciale di “Leggendaria” diretto da Anna Maria Crispino ha chiuso la fiera con un pubblico da tutto esaurito e la straordinaria partecipazione di Elina Chauvet, artista messicana che nel 2009 ha realizzato per la prima volta a Juárez ZapatosRojos, un’installazione pubblica composta da 33 paia di scarpe a simboleggiare tutte le donne vittime di femminicidio e poi ripresa in tutto il mondo.

Ringraziamo tutte le volontarie che hanno reso possibile questa straordinaria, festosa maratona e tutti i media e la stampa che ci hanno sostenuto.

 

 

 

 

Comunicato stampa

FEMINISM 2

II FIERA DELL’EDITORIA DELLE DONNE

8/9/10 marzo 2019

“La scrittura resta: va sola per il mondo”

da I Diari di Sylvia Plath

 

Secondo annuale appuntamento per Feminism, unica Fiera dell’editoria delle donne in Italia, che si inaugura l’8 marzo, all’insegna della festa e del confronto sempre con ingresso gratuito. 

Dopo il grande successo dell’anno scorso mediatico e di pubblico, arrivano tre intensi giorni di incontri ed eventi alla Casa Internazionale delle Donne di Roma, in piena sintonia con lo sciopero femminista e per ribadire lo stato di agitazione permanente “La Casa Siamo Tutte”.

Nella bellissima cornice dell’antico Palazzo del Buon Pastore, Giovanna Olivieri e Maria Palazzesi dell’Associazione Archivia, Anna Maria Crispino della rivista “Leggendaria”, Marina Del Vecchio della Casa Internazionale delle Donne e Stefania Vulterini della collana “Sessismoerazzismo” di Ediesse hanno realizzato e organizzato la manifestazione; Iacobellieditore e ADEI (Associazione degli Editori Indipendenti), SIL (Società Italiana delle Letterate) ne sono i sostenitori.

La seconda edizione, con ospiti di calibro nazionale e internazionale, segue un filo conduttore, “Passa le parole”, che vuole sottolineare quanto i libri trasmettano saperi, per creare confronti di genere e culture.

Madrine d’eccezione la scrittrice pluripremiata Michela Murgia e la storica statunitense Max Dashu attivista femminista e fondatrice nel 1970 dei Suppressed Histories Archives  e Vandana Shiva la teorica più nota dell’ecologia sociale, fisica quantistica ed economista militante ambientalista, che taglieranno il nastro alle ore 14.00 di venerdì 8 marzo. All’inaugurazione saranno presenti anche Marco Zapparoli (Presidente ADEI) e Luisa Ricaldone (Presidente  SIL)

Un calendario fitto di eventi costruito in sintonia con le settanta Case Editrici partecipanti, come Donzelli, ManifestoLibri, Manni, Luciana Tufani e Venexia con la sua recente traduzione di Streghe e pagane. Le donne nella religione popolare europea di Max Dashu.

Quest’anno diverse le case editrici che si rivolgono al pubblico dei più giovani: insieme a Settenove e a Sinnos, che porta in Fiera la straordinaria storia di Jella Lepman, Matilda, Orecchio acerbo e Nube Ocho. E tra le autrici anche un’inedita Ada Gobetti con Storia del gallo Sebastiano delle Edizioni di Storia e Letteratura, presentato da Goffredo Fofi.

Entra in Fiera per la prima volta Marcello Baraghini, uno dei primi editori in Italia a pubblicare libri sulle disparità di genere, con Strade Bianche di Stampa Alternativa.

Fra gli editori che affrontano lo spinoso e purtroppo attuale tema della violenza contro le donne, Edizioni SEB27  presenta Femminicidio e violenza di genere di Maria Concetta Tringali.

Spicca dalla collana “Sessismoerazzismo” di Ediesse, la presentazione di Uomini che pagano le donne di Giorgia Serughetti e Le parole e i corpi. Scritti femministi di Maria Luisa Boccia. Nottetempo ci parla di Disobbedienza di Naomi Alderman con Anna Segre e Evelina Meghnagi, mentre Il Dito e la Luna propone Il paese di calce di Bibi Tomasi a cura di Margherita Giacobino e Pat Carra.  Presente anche Edith Bruck con il suo Versi Vissuti. Poesie (1975-1990) edito dalla casa editrice CEUM (Centro Edizioni Università di Macerata). E con scritti poetici si propone la collana Le Ginestre in … edite della Herold Edizioni

La Fiera propone tre interessanti e attualissimi “Focus” su cui riflettere insieme, i primi due curati da Anna Maria Crispino, il terzo da Stefania Vulterini in collaborazione con Isabella Peretti e Nadia Pizzuti.

Il primo coordinato da Maria Vittoria Vittori, è dedicato all’editoria dell’infanzia e dell’adolescenza: “Piccole ribelli crescono”, nella convinzione che soprattutto alle bambine di oggi e donne di domani dobbiamo “passare parole” ricche di esperienze e saperi. A seguire l’inaugurazione della mostra delle tavole illustrate dal libro Lei, Vivien Maier con Cinzia Ghigliano che spiega il rapporto tra testo e immagine.

Il secondo Focus è un’incursione nell’analisi dei linguaggi dove le parole e i generi si amalgamano felicemente: il fumetto, le serie Tv e la graphic novel. “Laboratori dell’immaginario” perché soprattutto attraverso i media più diffusi si formano opinioni, culture e costumi. Tra le altre, Titti Marrone affronta il tema su la serie Tv da L’amore molesto di Elena Ferrante e Simona Poidomani autrice di Numeri e poesia, ci narra la biografia illustrata di Ada Byron.

Il terzo Focus coordinato da Lidia Curti sarà dedicato all’“Afrofuturismo femminista” e indaga nell’immaginario narrativo, artistico o musicale i temi della differenza sessuale e di genere, della migrazione odierna e della devastazione del pianeta; con interventi di Maria Rosa Cutrufelli e Igiaba Scego e proiezioni di video artistici e clip afrofuturisti femministi e la cantante Karima 2G.

Infine, di grande attualità gli incontri tematici “Nutrimenti” curati da CLN (Concorso Lingua Madre) e SIL (Società Italiana delle Letterate), dove emerge Linguaggi dell’esperienza femminile – Disturbi alimentari, donne e scrittura dall’Unità al miracolo economico di Francesca Calamita per le edizioni Il Poligrafo, e una tavola rotonda sul Femminismo digitale a cura de L’Iguana in collaborazione con Non Una Di Meno.

La presentazione del numero speciale di “Leggendaria” sarà l’evento conclusivo della Fiera: a discutere di “Ma che rabbia” ci saranno, oltre alle autrici del fascicolo, la scrittrice Lidia Ravera,  la filosofa Antonella Fimiani e la giornalista Angela Azzaro.

La Casa Internazionale delle Donne, con le sue molte e bellissime sale e gli spazi comuni: cortili e giardini, ristorante, bar e biblioteca, offre al pubblico un ambiente diversificato e confortevole nel cuore di Trastevere in cui incontrare libri, autrici e coraggiose case editrici.

Un luogo straordinario, dove le donne vivono e trasmettono saperi e che ancora oggi è a rischio di chiusura. E noi invece, vogliamo continuare a esserci.

 

Orari di apertura al pubblico:

Venerdi 8 marzo             14.00-20.00

Sabato 9 marzo              10.00-20.00

Domenica 10 marzo        10.00-20.00

 

Ideazione e organizzazione:

Maria Palazzesi (Responsabile culturale Archivia), relazione con gli editori e programmazione e costruzione organizzativa degli eventi

Giovanna Olivieri (Coordinatrice Archivia), logistica, programmazione e costruzione organizzativa degli spazi

Anna Maria Crispino (Direttora “Leggendaria”), responsabile e coordinatrice dei primi due “Focus”

Stefania Vulterini (Editora di “Sessismoerazzismo” Ediesse), responsabile e coordinatrice del terzo “Focus”

Marina del Vecchio, Vicepresidente Casa Internazionale delle Donne

CO2 Crisis Opportunity Onlus, Collaborazione comunicazione e allestimento

Loredana Monaco Grafiche

Sostenitori:

ADEI (Associazione degli Editori Indipendenti)

Iacobelli editore

SIL (Società Italiana delle Letterate)

 

Con il Patrocinio di Regione Lazio e del I Municipio di Roma

Ufficio stampa Monica Mariotti  monicfiore@gmail.com; 347 6212187

 

Parlano di noi 2019

Il Libraio

Liberrima

literary

Carpe diem!

In genere

libri

Lucca in diretta

060608

Leggere tutti

Noi Donne

mentelocale

Wordstock

LeggIndipendenti

allevents.in

Il paese delle donne

Io Donna

Romacomunica.it

Geosnews

Power & Gender

Virgilio

Sololibri

Minervaonline

La Repubblica

Corriere della sera

Turismoroma

Italianisti

libreria delle donne Milano

Piuculture

rainews

27esimaora

TGCOM24

RADIOColonna

Giornalecittadino

LetteratitudineNews

Massa Critica

tabletroma

askanews

culturalfemminile

romaweekend

tg24sky

radio ondarossa

il mattino

askanews

il dubbio news

IL corriere di Siena

saluteperme

arcadiabookandservice

pasionaria.it

Corriere dell’Umbria

Yahoo!notizie

affari italiani .it

affaritaliani.it

affaritaliani.it

askanews

il sole 24 ore

rayplayradio

navdanyainternational

il manifesto

Rai Parlamento

Venerdì di Repubblica 1 marzo 2019

io donna 2 marzo





Comunicato conclusivo Fiera 2018

 

Dopo quattro giorni intensi  e festosi, come avevamo promesso, si chiude oggi la I Fiera dell’editoria delle Donne, con un successo di pubblico sorprendente e una risonanza mediatica inattesa.

 

Più di 8.000 presenze, perché le donne e le bambine leggono e comprano libri più tutti, a un evento editoriale e culturale pensato con grande attenzione alla dimensione politica e sociale. In questi giorni abbiamo raccolto firme a sostegno della Casa Internazionale della Donne e la rivista DWF, ha offerto il ricavato delle vendite alla causa di mantenere in vita questo meraviglioso spazio comune e di scambio.

Al patrocinio della Regione Lazio e del I Municipio di Roma, si è aggiunto da ieri il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, un segnale forte che ci incoraggia ad affermare, anche a grande richiesta di editori e pubblico, che organizzeremo una seconda edizione della fiera, certe che diventerà nel tempo un appuntamento annuale.

Tutti gli eventi hanno visto una grande partecipazione: dai Focus sulla filiera del libro d’autrice, che hanno riscosso molta attenzione, alle presentazioni con sale strapiene  per Lidia Ravera, Maria Rosa Cutrufelli o per il libro di Angela Davis, per Lea Melandri e la nuova edizione de L’infamia originaria e la raccolta di #quella volta che Storie di molestie con testimonianze e letture di Asia Argento.

Le vendite sono state molto buone in particolare per ManifestoLibri, Sinnos con il suo delizioso Nina e i diritti delle donne, IacobelliEditore con Ritratti di donne da vecchie.

Una calorosa accoglienza anche alla riapertura della casa editrice Il dito e la Luna e al suo progetto e concorso “Solanas monamour”, parimenti grande interesse attorno alla collana “Sessismoerazzismo” di Ediesse, argomento di estrema attualità.

Oggi abbiamo chiuso la fiera, coerentemente con l’ultimo numero di “Leggendaria” sullo stato dell’arte del femminismo, dalle battaglie ai successi, dai conflitti del ’68 al movimento#metoo.

Ringraziamo tutti i media e la stampa che ci hanno sostenuto e aiutato ad arrivare fin qui, affaticate ma felicemente protagoniste.


 

Parlano di noi 2018

Il Libraio

Letto da noi

Mangialibri

Natoconlavaligia

Il Mattino

DIRE

Coffeewriting

diggita

Rai Letteratura

Word stock

Radio città futura

girocittà

il manifesto

culturmedia

noi donne

libreria delle donne

segreto donna

lankenauta

dire

artribune

duerighe

Zai.net

Libreria Tuba

romatoday

la repubblica

Italia che cambia

Gli Statigenerali

il corriere della sera

La gazzetta del Mezzogiorno

Letto da noi

Ansa

OG Women’s studies

art a part

Il Salto

Segreto Donna

Cultura al femminile

To Arch magazine

Liberrima

l’alveare

CulTurMedia

Treccani Atlante

ingenere

bloc-notes

060608

Paolina Leopardi. Lettere (1822-1869)

APICE

a cura di Benucci Elisabetta

Per la prima volta, in questo volume, si rimettono insieme tutte le lettere edite di Paolina Leopardi, affiancate da poco meno di cinquanta inediti, rintracciati in varie biblioteche italiane. E sempre per la prima volta si presenta la sua esistenza scandita attraverso una minuziosa e ricca cronologia della sua vita e delle sue attività letterarie. Possiamo avere così un quadro esaustivo della personalità, delle occupazioni, degli affanni di questa nobildonna di primo Ottocento, che ha pagato per molto tempo il debito di essere la sorella di uno dei più straordinari ingegni della letteratura e del pensiero del XIX secolo.
Una figura nuova e diversa di Paolina è quella che emerge dalla lettura del suo voluminoso carteggio (oltre quattrocento lettere): dalla sua attività di scrittrice/traduttrice alle numerose trattative matrimoniali non andate a buon fine, alle tante amicizie femminili, ma soprattutto maschili. Ma è l’immagine e il ricordo di Giacomo Leopardi a essere sempre presenti nei pensieri e nelle occupazioni di Paolina: è una specie di filo rosso che si dipana già dalla prima lettera del carteggio, indirizzata proprio a lui nel 1822.
Elisabetta Benucci (Università di Firenze – Accademia della Crusca), filologa e storica della letteratura italiana, si è occupata di alcuni dei più importanti autori della letteratura italiana, dal Tre all’Ottocento. Tra le sue pubblicazioni: Leopardi nel Carteggio Vieusseux. Opinioni e giudizi dei contemporanei 1823-1837, con alii (2001); Cantari novellistici dal Tre al Cinquecento, con alii, (2002); Edmondo De Amicis, Un Salotto Fiorentino del Secolo scorso (2002); Emilia Toscanelli Peruzzi, Diario (2007); Galileo e l’universo dei suoi libri, con alii (2008); Giuseppe Giusti, Proverbi (2011); Mario Pratesi, Le perfidie del caso (2015); Letterati alla Crusca nell’Ottocento (2016). Studiosa di Leopardi ha curato edizioni delle sue lettere, anche inedite (Carteggio Leopardi-Colletta, 2003) ed edizioni critiche delle sue opere come quella del Martirio de’ Santi Padri (2006). Nel 2017 è uscito un suo commento alle Operette morali in edizione cartacea e multimediale. Da tempo si occupa di letteratura di genere, in particolare ha ricostruito la figura e l’opera di Paolina Leopardi, dedicandole molte pubblicazioni, fra le quali il volume Paolina Leopardi, Viaggio notturno intorno alla mia camera. Traduzione dal francese dell’opera di Xavier de Maistre e altri scritti, edito nel 2000. Ha organizzato a Recanati nel 2001 il primo, e finora unico, convegno sulla figura della sorella del poeta e ne ha curato gli atti (2003). Su Paolina ha pubblicato anche: Una donna di cultura del primo Ottocento: Paolina Leopardi («Studi italiani», 2001), Tra le letture francesi e il viaggio immaginario (negli Atti del Convegno su P.L., 2003), Donne colte dell’Ottocento: la lettura e lo studio per Paolina Leopardi, Caterina Franceschi Ferrucci, Emilia Toscanelli Peruzzi («Bollettino del Museo del Risorgimento», Bologna 2009). Nel 2018 ha curato una nuova edizione del testo di Paolina Leopardi Mozart.

Venerdì 6 marzo, ore 11.

Clarice Lispector. Corpi disciplinati, corpi (dis)obbedienti

NOVA DELPHI

Luigia De Crescenzio

Notoriamente intimista e introspettiva, la scrittura di Lispector appare, soprattutto nelle prime opere, distaccata dal contesto storico/sociale coevo e maggiormente incentrata su tematiche esistenziali; tuttavia, tale tendenza ha subìto un cambiamento nel corso della carriera letteraria della scrittrice che – in particolare con le opere degli anni sessanta e settanta – si aprirà progressivamente alle istanze di carattere sociale, finendo per delineare un nesso inestricabile tra letteratura, potere e giustizia; nesso particolarmente significativo in un’epoca di oppressione e violenza come quella vissuta dal Brasile durante gli anni della dittatura militare (1964-1985). Al discorso autoritario, Lispector oppone una scrittura che fa del corpo il simbolo di una condizione umana fragile e oppressa, rivendicando tuttavia il diritto al grido e alla disobbedienza.
Luigia De Crescenzo insegna Letteratura portoghese e brasiliana presso l’Università di Roma Tre. Attualmente i suoi interessi di ricerca si concentrano nell’ambito della letteratura portoghese e brasiliana del XX secolo, con particolare riferimento alla letteratura femminile. Ha pubblicato saggi su varie autrici contemporanee, tra le quali: Clarice Lispector, Hilda Hilst, Lygia Fagundes Telles e Ana Maria Machado.

Sabato 7 marzo, ore 17.

I sogni di Anna

VITA ACTIVA

Silvia Ricci Lempen

Un appassionante romanzo di Silvia Ricci Lempen, che racconta a ritroso cinque storie di donne di nazionalità e di estrazione sociale diverse, le cui vite si dipanano nell’arco di un secolo in luoghi e situazioni molteplici: da un tempo proiettato al futuro che deve ancora venire, retrocedendo via via fino alla prima guerra mondiale. Oltre a Roxani, di cui non possiamo conoscere l’accadere, la romana Federica catapultata a Glasgow, la svizzera francese Sabine, la francese Gabrielle, la svizzera italiana Clara, l’italiana Anna, con le loro avvincenti storie aperte che sono forse reali, o forse sogni. Quasi passandosi il testimone, di storia in storia, le protagoniste ingaggiano una serrata ricerca della felicità, che a volte appare ma spesso si dilegua. Sono storie di vita quotidiana calate in contesti storici e culturali tratteggiati con sapienza. Italiana di nascita e residente nella Svizzera francese, bilingue, l’autrice ha scritto in parallelo una versione francese dello stesso romanzo, contenente alcune variazioni. Per la creazione di questa opera ha beneficiato di una borsa letteraria di Pro Helvetia.

Venerdì 6 marzo, ore 18.