Close

Marielle, presente!

CAPOVOLTE 

Agnese Gazzera


Marielle Franco è stata assassinata a Rio de Janeiro il 14 marzo 2018. Aveva 38 anni e da poco più di un anno era l’unica donna nera tra i 51 consiglieri comunali della città brasiliana, eletta nel Partito Socialismo e Libertà (Psol). Nata e cresciuta in una favela, afrodiscendente, lesbica, femminista, aveva fatto di se stessa la propria bandiera: un “corpo politico” con cui affrontare il mondo e lottare per i diritti delle persone che rappresentava, contro il razzismo, le violenze di genere, le diseguaglianze. Anche la sua vita privata e le sue passioni, dalla storia d’amore con una donna all’adesione alle religioni di matrice africana, si riflettevano sul suo impegno di attivista e politica, nella rivendicazione del diritto di essere liberi di esistere e scegliere. Marielle Franco si opponeva anche con fermezza alla politica “sporca”, ai legami tra la criminalità organizzata e lo Stato, e chiedeva a gran voce politiche di sicurezza pubblica rispettose delle favelas e delle periferie. Battaglie scomode, e pericolose. Questo libro racconta un pezzetto della sua storia, umana e politica.
Il volume è arricchito da tre interventi. Quello di Monica Benicio, compagna dell’attivista, che racconta Marielle da un punto di vista più personale. E poi la prefazione e la postfazione rispettivamente di Marie Moïse e Valeria Ribeiro Corossacz, la prima ricercatrice, la seconda docente, che aiutano a inquadrare la storia dell’attivista e delle lotte transfemministe e intersezionali che ne hanno caratterizzato l’intera vicenda politica e umana.
Agnese Gazzera, classe 1980, giornalista professionista, ha lavorato per periodici, quotidiani e agenzie di stampa. Si è occupata principalmente di Esteri. Marielle, presente! è il suo primo libro.

Domenica 8 marzo, ore 15.