Close

Carne da macello. La politica sessuale della carne. Una teoria critica femminista vegetariana

VANDA EDIZIONI

Carol J. Adams

Qual è il filo rosso, l’assurda interazione tra la radicata misoginia culturale della società contemporanea e la sua ossessione per la carne e la mascolinità? Carne da macello, pubblicato per la prima volta negli USA nel 1990, esplora con raro acume e sottile intelligenza la relazione tra i valori patriarcali e il consumo di carne, intrecciando femminismo, vegetarianismo, antispecismo. Lo sfruttamento degli animali è per Adams un’altra manifestazione della brutale cultura patriarcale. Il trattamento degli animali come oggetti è associato all’oggettivazione nella società patriarcale di donne, neri e altre minoranze al fine di sfruttarli sistematicamente. Un libro che ha fatto molto parlare, provocando un’incredibile copertura mediatica (New York Times, Kirkus Review, Washington Post Book World, Journal of Library, Weeklyís Publisher, Choice). Insultato dalla stampa conservatrice.
Carol J. Adams, attivista americana nelle lotte contro la violenza domestica, il razzismo, i senzatetto, la giustizia riproduttiva, è divenuta famosa in tutto il mondo con la stampa di The Sexual Politics of Meat. Adams ha al suo attivo diverse pubblicazioni, fra cui Burger e Protest Kitchen (con Virginia Messina). Ha curato inoltre importanti antologie su ecofemminismo, femminismo e animali. I suoi articoli sono apparsi sul New York Times, sul Washington Post, sulle riviste Ms., The Christian Century, Tikkun e su Truthdig. www.caroljadams.com.

Giovedì 5 marzo, ore 17.